Connettiti a NewsCinema!

News

31 Gradi Kelvin, l’opera prima di Giovanni Calvaruso

Pubblicato

:

31_Gradi_Kelvin_Omar_Noto

Quattro settimane di riprese per la realizzazione del lungometraggio 31 GRADI KELVIN, opera prima del giovane regista siciliano Giovanni Calvaruso, prodotto da Pasquale Scimeca e Linda Di Dio per l’ Arbash. Ambientato in una periferia urbana, il film racconta storie e personaggi di ordinaria emarginazione e solitudine: come quella di Pietro, operaio per trent’anni alla Fiat di Termini Imerese, che affronta da solo, dopo la morte della moglie, la sfida più difficile con la malattia. O quella di Ibrahim, un marocchino che vive e lavora da anni in Italia nell’attesa di far ritorno prima o poi nel suo paese. E ancora quella di Rachele, perennemente divisa tra il lavoro che le è necessario per vivere e la voglia di continuare gli studi universitari che è stata costretta ad interrompere; o quella di Eva, una giovane pittrice che si adatta a lavorare in fabbrica, o infine, il percorso senza ritorno di Mariano e Luca, due “sbandati” senza lavoro, senza genitori, senza certezza alcuna, senza niente, che arriveranno al prevedibile capolinea di questa assenza di punti di riferimento. Storie di solitudini che si sovrappongono e si intrecciano dove i protagonisti sono al contempo vittime e carnefici di una società che ha smarrito ogni radice e valore.

Lo zero Kelvin, corrisponde a -273° C e viene usato in fisica per indicare lo “zero assoluto”, la temperatura minima oltre la quale non vi è possibilità di vita per nessun essere vivente” afferma il regista Giovanni Calvaruso, autore anche del soggetto e della sceneggiatura. “I miei 31 Gradi Kelvin si riferiscono a una temperatura limite in cui non vi è possibilità di vita vera e propria ma solo di sopravvivenza. Tutti i protagonisti del film conducono vite precarie: precarietà non solo lavorativa ed economica ma anche sentimentale, affettiva e, più in generale, esistenziale”. A dar voce e corpo a questi personaggi i giovani attori siciliani: Vincenzo Albanese, Antonio Ciurca, Silvia Francese, Omar Noto, Silvia Vena e Walid Gasmi, nei ruoli principali. Ma anche Filippo Luna, Elisa Di Dio, Doriana La Fauci e Aldo Terzo. Prima di cimentarsi alla regia, Giovanni Calvaruso, ha affiancato per anni Pasquale Scimeca, in qualità di assistente alla regia (ma anche Ficarra e Picone, Alfonso Arau, Marco Amenta e tanti altri). Le riprese sono durate quattro settimane, tra Alcamo, Castellammare del Golfo e altri centri della provincia di Trapani. Fotografia di Duccio Cimatti, aiuto-regista Maurizio Quagliana, costumi di Samuela Cirrone, scenografie di Nicola Sferruzza.

31 GRADI KELVIN è un film a basso budget (circa 500.000 euro), prodotto da ARBASH, la cooperativa di produzione cinematografica fondata dal regista Pasquale Scimeca più di venti anni fa, con il contributo della Regione Siciliana – Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo – Sicilia Film Commission – Fondo Regionale per il Cinema e l’Audiovisivo (2009). Oltre alle somme direttamente investite, ARBASH, per completare il budget di produzione, si è avvalsa per la prima volta in Sicilia, dell’apporto economico di società esterne alla filiera cinematografica, applicando il tax credit esterno (art.1, comma 325, L. 244/2007 e decreto 21.1.2010 “tax credit investitori esterni e distributori”) che ha consentito la partecipazione come Produttori Associati di CG Eventi srl, Al Madarig srl e Sosialtur srl. Il film sarà distribuito in sala a partire dall’ autunno del 2013.

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Games

Call of Duty: Warzone | il trailer ufficiale del famoso videogioco

Pubblicato

:

call of duty warzone meteoweek compressed

Cari fan del mondo dei videogiochi, buone nuove per voi quest’oggi. Per chi stava aspettando delle novità da Call of Duty: Warzone, deve sapere che è stato rilasciato il trailer della quinta stagione, che potrete vedere a metà articolo. Scopriamo la sinossi ufficiale e cosa vi dovrete aspettare da questo quinto capitolo.

Cosa è stato detto fin ora di Call of Duty: Warzone ?

Qualche tempo fa, parlando della stagione 5 era stato reso noto che sarebbe entrata in azione una squadra abbozzata di ladri chiamata Shadow Company. Questa la descrizione che accompagnava l’annuncio: PMC d’élite, Shadow Company opera al di fuori dei confini dell’Armistizio originale. Forgiato dal fuoco degli scontri tra la Coalizione e l’Allegiance, Shadow Company ha una struttura e un’agenda tutte proprie.

Apparentemente Operatori di Fedeltà che sono diventati impazienti con i progressi della Coalizione sotto il comando del Capitano Price, Shadow Company è un gruppo frammentario formato senza compromessi, pronto a portare la guerra direttamente a Mr. Z e a Verdansk e ad affrontare direttamente le minacce terroristiche. Tutti esperti nel loro campo con esperienza militare formale, questo trio è pronto a cambiare l’attuale esperienza di Verdansk.

Leggi anche: Call of Duty: Infinite Warfare, il videogioco più venduto negli USA

Leggi anche: Call of Duty: Infinite Warfare, il trailer con Kit Harington

La sinossi ufficiale di Call of Duty: Warzone 

La sinossi ufficiale della quinta stagione di Call of Duty: Warzone recita quando segue: Gli eventi sono trapelati e hanno portato alla formazione di un nuovo gruppo allineato di nome solo con la fazione Allegiance – Shadow Company. PMC d’élite, Shadow Company opera al di fuori dei confini dell’Armistizio originale. Forgiato dal fuoco degli scontri tra la Coalizione e l’Allegiance, Shadow Company ha una struttura e un’agenda tutte proprie.

Tutti esperti nel loro campo con esperienza militare formale, questo trio di operatori è pronto a cambiare l’attuale esperienza di Verdansk. Altamente qualificata con una vasta gamma di competenze, la Shadow Company è composta da Rozlin “Roze” Helms (precedentemente Jackals), Velikan e Marcus “Lerch” Ortega, il leader dell’azienda.

Continua a leggere

Cinema

Netflix vuole lavorare con Quentin Tarantino e Christopher Nolan

Pubblicato

:

quentin tarantino newscinema

Tendo Nagenda è uno dei dirigenti della piattaforma streaming più in voga degli ultimi tempi, ovvero Netflix, e ha le idee molto chiare sui nomi dei registi con i quali gli farebbe molto piacere poter lavorare. E chissà che l’occasione non sia proprio dietro l’angolo…

Il Vice Presidente di Netflix sogna di lavorare con Tarantino, Nolan e Peele

Ma andiamo a scoprire chi sono i cineasti prescelti da Nagenda, Vice Presidente dei Netflix Originals Film: si tratta di Christopher Nolan, Jordan Peele e Quentin Tarantino. A diffondere la curiosa notizia è stato l’Hollywood Reporter, che ha messo sotto la luce dei riflettori lo strenuo impegno di Netflix nel continuare a offrire ai suoi utenti proposte sempre nuove e accattivanti.

Sebbene il pianeta stia affrontando una delle più grandi e difficili crisi a causa della pandemia ancora in corso, la piattaforma non si è mai fermata e anzi è diventata un punto fermo se non anche un’ancora di salvezza per molte persone durante il lockdown.

Leggi anche: E’ stata la mano di Dio | Paolo Sorrentino scrive e dirige un nuovo film Netflix

Chiaramente medesima sorte non è stata possibile per le sale cinematografiche, costrette a chiudere i battenti e a faticare come non mai pur di tornare attive. In questi giorni stanno appunto riaprendo alcune grandi catene come il The Space Cinema, ma la strada è ancora lunga e molti dei film di prossima uscita sono ben lungi dall’essere pronti a vedere la luce. Motivo per cui sono stati riportati in auge alcuni importanti titoli del passato – vedi Inception e Shining.

Netflix ha in cantiere molti progetti tra il 2020 e il 2021

Stando alle parole di Nagenda, Netflix ha molte strade da percorrere nel 2020 e in parte nel 2021. Vogliamo tornare al lavoro e far ripartire le nostre produzioni come tutti e vogliamo metterci alle spalle questo anno. Ma siamo comunque in buonissima forma.”

Tra le più importanti e apprezzate proposte targate Netflix troviamo The Old Guard, il suggestivo action tratto da una graphic novel con Charlize Theron e il nostrano Luca Marinelli, One day and night di Joe Robert Cole con il bravissimo Ashton Sanders di Moonlight e si attende l’arrivo (il 14 agosto) del nuovo progetto di Jamie Foxx dal titolo Project Power.

Leggi anche: Cobra Kai | Le prime due stagioni della serie su Netflix ad Agosto

Amerei lavorare con Jordan Peele a un originale Netflix” – prosegue Nagenda – “Amiamo Christopher Nolan, amiamo Quentin Tarantino. Dobbiamo concentrarci sui nostri continui sforzi atti al coinvolgimento di talenti in maniera tale che possano lavorare con noi il prima possibile per dei film disponibili solo su Netflix. Ci saranno sempre film che la gente vorrà vedere al cinema, ma non solo lì […] Non si tratterà di rispondere alla domanda ‘Questa sera me ne vado al cinema o mi guardo qualcosa coccolato dal comfort di casa mia?’ ma di dare una risposta a ‘Cosa voglio guardare e dove posso trovarlo?’. Se la risposta sarà su Netflix e non al cinema, la gente sarà più abituata, e felice, al pensiero di guardarselo a casa”.

Tarantino e Nolan non sono amanti dello streaming

Eppure Tarantino non sembra sia un grande amante di Netflix: “Non ho Netflix quindi non posso dirvi bene neanche come la cosa funzioni […] Va a finire che magari guardate qualcosa per dieci minuti, o venti minuti, e poi magari nel frattempo fate altre cose”. Secondo il cineasta si è perso proprio quel momento di condivisione ed emozionante attesa che si provava quando si andava in un videonoleggio.

christopher nolan newscinema
Christopher Nolan sul set di un film

Nolan è ancora più diretto e fermo nelle sue affermazioni, e nella decisione di non lavorare mai con la piattaforma streaming: “Netflix ha una bizzarra avversione verso il supporto delle uscite cinematografiche. Hanno questa politica insensata […] un modello chiaramente insostenibile per un’adeguata presentazione e proposta cinematografica”.

Continua a leggere

Cinema

Le strade del male | le foto dell’atteso thriller su Netflix

Pubblicato

:

thedevilallthetime meteoweek compressed 1

A occhio e croce sono trascorse poco più di due settimane da quando Netflix ha rilasciato ufficialmente la data per il gran debutto del film Le strade del male. Per far accrescere ancora di più la curiosità del pubblico, la piattaforma streaming attraverso il suo profilo Twitter ha reso note quattro fotografie che ritrae buona parte del cast in azione. Le strade del male debutterà su Netflix dal 16 settembre.

La sinossi del film Le strade del male

Basato sul romanzo di Donald Ray Pollock del 2011, il film è ambientato nelle zone rurali dell’Ohio meridionale in una città chiamata Knockemstiff. Nel corso di due decenni il cast dà vita a personaggi oscuri e bizzarri, tra cui una coppia che uccide in maniera seriale, un predicatore che testa la sua fede e uno sceriffo corrotto.

thedevilallthetime2 meteoweek compressed

La sinossi ufficiale recita come segue: “In un luogo chiamato Knockemstiff, Ohio, un bosco dimenticato di questo paese, dove si sta scatenando una tempesta di fede, violenza e redenzione. Per disperazione nel salvare la moglie morente, Willard Russell si rivolge alla preghiera che soccombe al sacrificio. Questo pone il protagonista Arvin, il figlio di Willard (Holland), nel suo cammino da ragazzino vittima di bullismo a un uomo che sa quando agire. Le strade del male coinvolge un cast di personaggi nefasti che vengono raccontati in due decenni.

Leggi anche: High Life | il nuovo film sci-fi con Robert Pattinson si rivolge a Tarkovski

thedevilallthetime3 meteoweek compressed

Leggi anche: Spider-Man: Far From Home, le foto della nuova tuta indossata da Tom Holland

Il cast del film Le strade del male

La direzione del film è stata affidata ad Antonio Campos che ha anche co-scritto l’adattamento insieme a Paulo Campos. Prodotto da Randall Poster, Riva Marker e Jake Gyllenhaal attraverso la loro produzione Ninestories, segna la seconda collaborazione tra l’attore Gyllenhaal con Netflix dopo il thriller horror  Velvet Buzzsaw

thedevilallthetime4 meteoweek compressed

Il film vedrà in veste di protagonista Tom Holland Spider-Man: Far From Home ) e Sebastian Stan Captain America: Civil War , I, Tonya ) insieme a Robert Pattinson Good Time , The Batman ), Mia WasikowskaAlice nel paese delle meraviglie ), Bill Skarsgard ( It ), Haley BennettLa ragazza del treno ), Jason Clarke, Riley Keoug, Eliza Scanlen, Harry Melling e Pokey LaFarge.

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Popolari

X