Connettiti a NewsCinema!

Serie tv

The Walking Dead: conosciamo meglio Andrew Lincoln, parente dei Jethro Tull e cuoco provetto

Pubblicato

:

The Walking Dead è giunto alla settima stagione ed è una delle serie americane più seguite e discusse in tutto il mondo. I fan di tutti i Paesi, compresa l’Italia, ad ogni episodio, nonostante la presenza massiccia di zombie, uccisioni e sangue, sono riusciti ad affezionarsi a molti dei protagonisti. Per chi non segue la serie, o magari non sa proprio di cosa si tratta, la prima regola è non  affezionarsi a nessuno. Vi chiederete il perché. Beh, la risposta è molto semplice: a differenza di altre produzioni televisive, i colpi di scena in The Walking Dead non mancano mai, soprattutto quando c’è da fare fuori qualche personaggio. Niente è dato per scontato. Il protagonista di questo articolo è uno di quei caratteri che si potrebbe definire “irriducibile”. Almeno fino ad ora. Andrew Lincoln interpreta lo sceriffo Rick Grimes in The Walking Dead. Ormai è diventato raro vederlo in condizioni “umane”, date le continue lotte contro i non morti, ma dietro questo personaggio pronto a difendere se stesso e le persone che gli stanno intorno dalla minaccia zombie, c’è tutto un mondo da scoprire. Buona lettura!

de2

  • Il suo vero nome è Andrew James Cluterbuck ed è nato in Inghilterra il 14 settembre 1973. Uscito dalla Royal Academy of Dramatic Arts (RADA) ha deciso di cambiare nome ed usare Andrew Lincoln.
  • La sua passione principale da adolescente era il rugby, ma ben presto capì che per avere successo con le ragazze era meglio dedicarsi alla recitazione e per questo motivo è diventato un attore. Anche un ottimo doppiatore.
  • A quanto pare aveva ragione, visto che nel 2006 è riuscito a convolare a nozze con Gael Anderson, (la figlia di Ian Anderson, frontman dei Jethro Tull) con la quale ha messo al mondo due splendide bambine. Inoltre Apple Martin partecipò al suo matrimonio, tra le flower girl. (Per chi non lo sapesse è la figlia di Chris Martin e Gwyneth Paltrow.)
  • Date le sue origini britanniche il suo accento è fortemente british, o meglio lo era. The Walking Dead ormai ha contaminato il suo modo di parlare, tanto che la sua famiglia lo prende continuamente in giro.
  • Il primo vero successo di pubblico è del 2003 con il film Love Actually. Inconsapevolmente avete adorato il suo personaggio. Qualche indizio? Cartellone, dichiarazione d’amore sulla porta per Keira Knightley. Avete capito bene, è proprio lui ad essere il protagonista di una delle pazzie d’amore, più copiate degli ultimi tempi.
  • Dal 2010 ha iniziato a vestire i panni Rick Grimes, ed ha ammesso che non fu necessario un allenamento prima delle riprese, perché il set di The Walking Dead è meglio di una palestra, con tutte le uccisioni di zombie che in ogni episodio deve effettuare.
  • Solitamente prima di iniziare a girare ascolta della musica per concentrarsi maggiormente, prediligendo alcuni artisti che vanno da The Black Keys a Marvin Gaye, fino ad arrivare ai Prodigy.
  • Inoltre ha detto che per l’episodio in cui viene a sapere della morte di Lori, ha ascoltato ripetutamente la canzone degli Snow PatrolMartha Wainwright.

de

  • Per colpa del suo personaggio in The Walking Dead non riesce più a dormire serenamente. Questo malessere dice che sia scaturito durante la terza stagione, con la decapitazione di Scott Wilson.
  • Oltre alle sue doti di attore, indiscutibili, a detta dei suoi amici con i quali condivide la serie, sembra essere un cuoco perfetto. A quanto pare la sua specialità sono gli spaghetti alla bolognese e pare aver invitato spesso e volentieri alcuni colleghi di set a casa sua, ad Atlanta.
  • Tempo fa ha detto che in un’ipotetica apocalisse zombie, le cose che gli mancherebbero di più in assoluto (oltre agli affetti) sono il cappuccino e il prosciutto cotto….De gustibus.

Cosa dire di più? Andrew Lincoln si è rivelato un personaggio, anzi un uomo dalle mille sorprese, che ne dite? Bravo Andrew! Mi raccomando resisti il più possibile in The Walking Dead, perché ormai ci sei rimasto solo tu!

Il mio amore più grande?! Il cinema. Passione che ho voluto approfondire all’università, conseguendo la laurea magistrale in Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale a Salerno. I miei registi preferiti: Stanley Kubrick, Quentin Tarantino e Mario Monicelli. I film di Ferzan Ozpetek e le serie tv turche sono il mio punto debole.

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Ratched | Il trailer dell’attesa serie di Ryan Murphy ora disponibile

Pubblicato

:

ratched newscinema

Netflix ha rilasciato il primo trailer (visibile a fondo pagina) dell’attesa serie firmata dal sei volte vincitore di un Emmy Award, Ryan Murphy: Ratched si presenta come il prequel di quel capolavoro, diretto da Milos Forman e con Jack Nicholson, che è Qualcuno volò sul nido del cuculo.

Ratched | Sarah Paulson protagonista del prequel di Qualcuno volò sul nido del cuculo

Sarah Paulson (di recente vista e ammirata in Mrs. America) è la protagonista, nel ruolo della celebre infermiera Ratched, dalla sensibilità e le idee alquanto discutibili. Prima di lei Louise Fletcher ha vinto un Oscar per il ruolo.

ratched int newscinema
Sarah Paulson nei panni dell’infermiera Ratched

La serie è il prequel della pellicola del 1975, vincitrice del Premio Oscar come Miglior Film e basata sull’omonimo romanzo di Ken Kesey. La storia prenderà avvio nel 1947, mostrando lo sviluppo del personaggio, da umile infermiera a una dei più ripugnanti villain dello schermo di tutti i tempi.

Leggi anche: 5 personaggi iconici creati da Ryan Murphy

Creatore del progetto un giovane neodiplomato alla scuola di cinema che risponde al nome di Evan Romansky, al quale si deve la sceneggiatura. Si dice che l’agente di Murphy ci abbia impiegato un anno a comprare diritti e a convincere Douglas e la tenuta Saul Zaentz a saltare a bordo dell’impresa.

Ratched | La spunta Netflix nella battaglia per i diritti del progetto

A quanto sembra, ci sarebbe stata una vera e propria lotta tra Netflix, Hulu e Apple, prima che la spuntasse la piattaforma streaming che ospita i progetti di Murphy ormai da un po’ di anni.

Insieme allo stesso Murphy, a Douglas e a Romansky, Aleen Keshishian, Margaret Riley e Jacob Epstein della Lighthouse Management & Media vestiranno i panni di co-produttori esecutivi. La Paulson produrrà invece affiancata da Paul Zaentz della Saul Zaentz Company.

Leggi anche: Naya Rivera è morta a soli 33 anni, ritrovato il corpo

Lo Studio dello show è Fox 21. Il debutto su Netflix di Ratched è programmato per il 18 settembre 2020. E ora non resta che godersi il trailer!

Continua a leggere

Non categorizzato

The Boys 2 | Il nuovo trailer svela alcune curiosità suoi nuovi episodi

Pubblicato

:

the boys 2 e1596555384977

Il nuovo trailer di The Boys 2 fornisce nuovi filmati di terroristi superpotenti e Stormfront di Aya Cash. La serie farà il suo ritorno a Settembre.

The Boys | I fatti della seconda stagione

In The Boys 2 i protagonisti sono in fuga dalla legge e cercano disperatamente di raggrupparsi e combattere Vought. Nascondendosi, Hughie (Jack Quaid), Mother’s Milk (Laz Alonso), Frenchie (Tomer Capon) e Kimiko (Karen Fukuhara) provano ad adattarsi a una nuova normalità, con Butcher (Karl Urban) che non si trova da nessuna parte.

Nel frattempo, Starlight (Erin Moriarty) deve adattarsi al suo posto nei Sette mentre Homelander (Antony Starr) punta a prendere il controllo completamente. Il suo potere è minacciato dall’aggiunta di Stormfront (Aya Cash), una nuova Supe esperta di social media, che ha un’agenda tutta sua. Inoltre, la minaccia Supervillain è al centro della scena mentre Vought cerca di capitalizzare la paranoia della nazione.

The Boys | i supereroi alternativi

The Boys è una presa irriverente su ciò che accade quando i supereroi, famosi come le celebrità, influenti come i politici e riveriti come gli dei, abusano dei loro superpoteri piuttosto che usarli per il bene.

È l’impotente contro il super potente mentre The Boys intraprende una ricerca eroica per svelare la verità sul supergruppo noto come “I Sette”. Lo spettacolo conserva la maggior parte dei fumetti che oltrepassa la violenza e la sessualità mentre esplora il lato oscuro della celebrità e della fama dei supereroi.

La serie è stata creata da Evan Goldberg e Seth Rogen, che sono responsabili di un’altra serie sovversiva ispirata ai fmetti, Predicatore di AMC, e del creatore di Supernatural Eric Kripke.

Continua a leggere

News

Hunters | rinnovata la serie prodotta da Jordan Peele

Pubblicato

:

hunters newscinema

Hunters, la serie di Amazon prodotta dall’istrionico Jordan Peele (già regista di Scappa – Get Out e Noi), ha ottenuto il rinnovo per una seconda stagione. Lo show, che segue le vicende di un eterogeneo gruppo di cacciatori di nazisti, non ha mancato di sollevare accese polemiche negli scorsi mesi. 

Hunters | confermato il rinnovo

Il progetto televisivo nasce dallo sforzo creativo di David Weil e da quello produttivo da Jordan Peele. Protagonisti della prima stagione sono Al Pacino nel ruolo di Meyer Offerman, co-fondatore di un gruppo di cacciatori di nazisti nella New York del 1977, e il giovane Logan Lerman nella parte di Jonah Heidelbaum, un teenager che decide di entrare nel gruppo dopo l’omicidio di sua nonna. 

Lo scombinato e variegato team ha infatti scoperto che, a distanza di anni dalla fine della guerra, centinaia di ufficiali nazisti di alto rango rimasti impuniti si nascondono tra le persone comuni con la speranza di non essere individuati.

Leggi anche -> Al Pacino | La leggenda del cinema compie 80 anni

Una produzione originale Amazon

Jennifer Salke di Amazon Studios ha dichiarato: “Con Hunters la visione coraggiosa di David Weil e la sua immaginazione senza paura hanno dato forza a una prima stagione elettrizzante, piena di svolte e di azione che ha coinvolto gli utenti di Prime Video in tutto il mondo. Siamo elettrizzati dal fatto che David, Jordan e i Cacciatori torneranno”.

Dichiarazioni a cui il creatore della serie ha aggiunto: “Sono incredibilmente grato nei confronti di Jen e della famiglia di Amazon per il loro continuo, e straordinario, sostegno a Hunters. Oltre al nostro magnifico cast, l’incredibile troupe e i brillanti autori e produttori, non vedo l’ora di condividere il prossimo capitolo della saga con il mondo”.

Il cast

Nel cast della serie figurano anche Jerrika Hinton (Grey’s Anatomy), Tiffany Boone (Little Fires Everywhere), Josh Radnor (How I Met Your Mother), Dylan Baker (The Americans), Kate Mulvany (Secret City), Greg Austin (Mr Selfridge), Louis Ozawa (Bosch), Carol Kane (Unbreakable Kimmy Schmidt) e Saul Rubinek (Warehouse 13).

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Popolari

X