Connettiti a NewsCinema!

News

Christian Bale ha rinunciato al biopic su Jobs

Pubblicato

:

bale

Due settimane dopo essere stato confermato per il ruolo, Christian Bale ha abbandonato il cast del biopic diretto dal regista inglese Danny Boyle. Il nuovo film sul fondatore della Apple Computer Steve Jobs sembra non riuscire ad iniziare i lavori. Secondo The Hollywood Reporter, Bale semplicemente non sentiva di essere l’attore giusto per il ruolo.

Basato sulla biografia di Walter Isaacson e una sceneggiatura adattata da Aaron Sorkin, il biopic Jobs ha recentemente rivelato che Seth Rogen è in trattative per interpretare Steve Wozniak, anche se ora è incerto quale direzione il film prenderà in assenza di Bale. L’attore è stato inizialmente corteggiato per la parte quando David Fincher era stato scelto come regista, e si è reso disponibile di recente dopo che Leonardo DiCaprio ha rinunciato al ruolo per  girare The Revenant e prendere una pausa dalla recitazione.

In precedenza, Ashton Kutcher aveva fatto Steve Jobs nel film Jobs, un film che è stato un fallimento commerciale e di critica quando è uscito nel mese di agosto dopo il debutto al Sundance Film Festival.

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Shang-Chi | il cast è ritornato sul set per girare il nuovo film Marvel

Pubblicato

:

shang chi mandarin fan art newscinema compressed

Belle novità per gli appassionati del mondo della Marvel e in generale del cinema. Dopo lo stop obbligatorio a causa della pandemia da coronavirus che ha visto i set di tutto il mondo cristallizzarsi, in attesa di una situazione più tranquilla, è arrivato il momento di tornare tutti ai posti di combattimento. Diverse produzioni nel corso delle ultime settimane sono tornate a riprendere serie tv e film a pieno regime. C’è chi doveva iniziare da zero, chi stava nel bel mezzo della storia e chi doveva semplicemente concludere, per poi andare in post-produzione. Tra i tanti che sono tornati a essere operativi, c’è il set del film Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings della Marvel, che dovrebbe uscire il 7 maggio 2021 al cinema.

Il video del set del film Shang-Chi

Nelle ultime ore è stato rilasciato un video nel quale viene mostrato dall’alto il set allestito dai Marvel Studios in Australia per ospitare le riprese del film Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings.  Fin ora, questa è stata l’unica prova tangibile che qualcosa si sia mosso dietro questo lungometraggio che sta rendendo impazienti i vari fan. La trama completamente top secret, ha visto la conferma solo dell’antagonista principale, individuato nel ruolo de Il Mandarino, che si rifà a Iron Man 3.

Nel filmato pubblicato da Reddit, tramite Screenrant, potrete vedere la costruzione di un villaggio asiatico, nel quale si svolgerà il film, visto che il primo (nuovamente) ciak è stato fissato tra pochissimi giorni.

News report showing video of the set of Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings from r/marvelstudios

Leggi anche: Morbius, il primo trailer ufficiale del nuovo film Marvel con Jared Leto

Leggi anche: Margot Robbie | 5 personaggi Marvel per cui sarebbe perfetta

Cosa sappiamo sul film Shang-Chi?

Diretto da Destin Daniel Cretton e tratto da una sceneggiatura scritta da David Callaham,  include Simu Liu nei panni del protagonista, Awkwafina, Ronny Chieng e Tony Leung nei panni de Il Mandarino.

La storia è stata creato da Steve Englehart e da Jim Starlin per quanto riguarda l’aspetto dei disegni. La prima volta che questo personaggio ha debuttato ufficialmente è stato nel numero “Special Marvel Edition n. 15” nel dicembre 1973. Shang-Chi è un abile artista marziale cresciuto in un remoto luogo situato in Cina e addestrato da suo padre Fu Manchu, un signore del crimine cinese e stregone immortale il cui piano è conquistare il mondo.

Nel momento in cui venne dato il permesso a Shang-Chi di avventurarsi nel mondo, fu cruciale per la sua vita, perchè venne a sapere della vera natura del padre e dei suoi loschi traffici. Per questo motivo, decide di fingere la sua morte, in maniera tale da poter osteggiare e distruggere ogni piano malvagio del criminale Fu Manchu. 

Continua a leggere

Cinema

The Space Cinema | la riapertura di tutte le sale avverrà in due fasi

Pubblicato

:

the space cinema newscinema

Mentre l’emergenza sanitaria inizia a concedere una sorta di tregua, la riapertura di molte attività commerciali sta ormai diventando un realtà a tutti gli effetti. E la catena The Space Cinema è pronta a seguire l’onda

La seconda catena cinematografica più grande d’Italia è pronta a riaprire tutte le sale

Per quanto riguarda le sale cinematografiche, dopo l’UCI Cinemas, anche la seconda catena più grande d’Italia, è pronta a riaprire i battenti dei suoi cinema. La riapertura totale dovrebbe infatti avvenire entro il 20 agosto – si consideri che tale processo è cominciato il 26 giugno – quando tutte le sale The Space, presenti sul territorio italiano, saranno finalmente pronte a riaccogliere i loro spettatori.

Leggi anche: Come la pandemia del Coronavirus ha influito sul cinema e sui videogames

In questa nuova ed attesa fase sono previsti due momenti ben distinti, programmati per il 14 e il 19 agosto: Beinasco, Milano Odeon, Montebello della Battaglia, Lugagnano di Sona Pradamano, Sestu, Torri di Quartesolo, Trieste, Corciano, Montesilvano, Parma Campus, Napoli, Catanzaro, Belpasso e Salerno sono nella prima tranche; alla seconda appartengono Vimercate, Firenze, Terni, Roma Moderno, Cerro Maggiore, Genova, Guidonia, Lamezia, Limena, Livorno, Nola, Quartucciu, Roma Parco De Medici, Rozzano, Surbo e Torino.

the space newscinema

L’ingresso di un The Space Cinema

The Space Cinema | Quali saranno i primi titoli a tornare sul grande schermo

Tra i primi titoli che torneranno a emozionare sul grande schermo ci sono Onward – Oltre la magia, l’apprezzatissimo film Disney/Pixar, Inception e Interstellar del maestro Christopher Nolan (in attesa di veder finalmente uscire Tenet, che pare arriverà prima da noi che negli Stati Uniti), Shining e Arancia Meccanica di Stanley Kubrick. La scelta degli esercenti appare alquanto evidente, si punta a riportare spettatori in sala con grandi e rinomati titoli, in modo da avere una base solida su cui contare.

Prezzo del biglietto per il ritorno in sala fissato a 4,90 euro.

Continua a leggere

Backstage e Curiosità

Toy Story 3 | il regista Lee Unkrich svela come potrebbero morire i giocattoli

Pubblicato

:

toy story 3 newscinema compressed 1

I migliori film tendono a sollevare alcuni dei dibattiti più controversi , come ad esempio: Deckard di Harrison Ford è un replicante di Blade Runner? Non è stato che i grandi film possono suscitare anche delle domande strane come è accaduto per un lungometraggio della Pixar molto amato da grandi e piccini. Il quesito, semplice e allo stesso tempo complesso è stato: I giocattoli della serie Toy Story possono morire ? A tal proposito, il regista di Toy Story 3 Lee Unkrich è entrato in questo piccolo dibattito nato su Twitter per chiarire questo dubbio esistenziale.

Il tweet del regista di Toy Story 3

A far nascere questo dubbio amletico è stato il tweet di un ragazzo, postato due giorni fa, nel quale scrisse: “la mia ragazza e io stiamo litigando perché penso che i giocattoli di Toy Story siano immortali e lei pensa che possano morire”. In effetti, queste sono le classiche domande che solo le persone con estrema curiosità e fantasia possono porsi. Ma di fronte a un quesito del genere, serve il parere di un esperto in materia. Per tale ragione, il regista del film Toy Story 3 ha deciso di retwittare il messaggio, scrivendo: “Vivono finché esistono. Ma se dovessero essere completamente distrutti? Ad esempio, in un inceneritore? Game over.”

Leggi anche:  Toy Story 4, Woody e Buzz sono tornati nel nuovo trailer italiano

Leggi anche: Toy Story 4 recensione: ancora una volta verso l’infinito e oltre

Quella tragedia sfiorata nel film Toy Story….

Dopotutto, i giocattoli di Toy Story non sono immortali, sebbene secondo il post di Lee Unkrich su Twitter, sembra che ci voglia molto per ucciderli.
La maggior parte dei fan della saga d’animazione senz’altro ricorderà la temuta scena dell’inceneritore di Toy Story 3. Una scena fortemente emotiva, che ha richiesto oltre un anno per poterla animare adeguatamente. Woody, Buzz, Jessie e il resto della banda si trovano ad affondare nel loro ardente destino, credendo di essere giunti ormai alla fine. A quel tempo, sembrava che la Pixar avrebbe davvero deciso di uccidere i giocattoli, ponendo fine alla trilogia per sempre.

Questo, ovviamente, non sarebbe mai successo, secondo voi potrebbe essere possibile una cosa del genere in un film per bambini? Fortunatamente, Woody e gli altri ne uscirono illesi e senza causare traumi infantili.

Consigli di Cine-Shopping

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Popolari

X