Connettiti a NewsCinema!

News

Iniziano le riprese di “Cosa fai per Capodanno?” con Luca Argentero

Pubblicato

:

Sono in corse le riprese del primo film di Filippo Bologna. Il film intitolato Cosa Fai per Capodanno? è interpretato da Luca Argentero, Massimo De Lorenzo, Carlo De Ruggieri, Isabella Ferrari, Alessandro Haber, Ilenia Pastorelli, Vittoria Puccini, Ludovico Succio, con la partecipazione di Valentina Lodovini e Riccardo Scamarcio. Le riprese del film, prodotto da Isabella Cocuzza e Arturo Paglia per Paco Cinematografica, avranno una durata di sei settimane e si svolgeranno in Alto Adige. Filippo Bologna firma anche la sceneggiatura, a Maurizio Calvesi è stata affidata la direzione della fotografia, mentre i costumi sono a cura di Catia Dottori e la scenografia di Giada Calabria.

31 Dicembre. Montagne innevate, boschi a perdita d’occhio. Mentre la radio annuncia una tempesta solare che investirà il pianeta terra, il furgone di una ditta di catering carico di aragoste e champagne cerca di raggiungere il luogo di consegna: uno sperduto chalet di montagna dove si festeggerà il capodanno in un modo particolare: i padroni di casa hanno deciso di salutare con un’orgia l’avvento del nuovo anno… Tra gli invitati, tutti sconosciuti fino ad allora, ci sono Marina e Valerio ordinaria coppia di sposi in cerca di emozioni, Romano e Nancy, maturo e corrotto politico inchiodato sulla sedia a rotelle e una giovane e viziata figlia di papà, Domitilla, signora dell’alta borghesia e Jacopo, ragazzo polemico dalle idee complottiste. Ma non hanno fatto i conti con Mirko e Iole, una coppia di ladri che si sono introdotti nello chalet alla ricerca della cassaforte.

Presi alla sprovvista dall’arrivo degli ospiti, i due ladri si fingono i padroni di casa per non destare sospetti. Mentre le lancette dell’orologio corrono inesorabili verso la mezzanotte e la cena tarda ad arrivare, le coppie fanno conoscenza e l’atmosfera si scalda. Riusciranno questi sconosciuti ad accoppiarsi allo scadere della mezzanotte dando vita a un’orgia col botto o le bugie e i sotterfugi di ogni coppia trasformeranno la serata in una definitiva resa dei conti in cui ognuno sarà costretto a rimettere i propri peccati senza la certezza di ottenere la salvazione? Per conoscere la risposta bisognerà attendere l’avvento del nuovo anno…

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Amy Adams sarà protagonista di una miniserie Netflix

Pubblicato

:

amy adams newscinema 1

Netflix ha scelto come tramplino di lancio ufficiale Twitter per annunciare l’arrivo di una nuova miniserie drammatica, affidata al vincitore del Premio Oscar Adam McKay e con Amy Adams a ricoprire il ruolo di una delle tre protagoniste femminili.

amy adams int newscinema
Amy Adams in una scena di Come d’incanto

Dopo la splendida prova data in Sharp Objects, miniserie targata HBO e basata sull’omonimo romanzo di Gillian Flynn, che le è valsa una nomination ai Golden Globe, la Adams torna a lavoro su un prodotto pensato per il piccolo (ma sempre pregiato) schermo.

Netflix fa il colpaccio con i prossimi progetti firmati da Adam McKay

Il titolo del nuovo progetto sarà Kings of America e segna il ritorno alla collaborazione tra la Adams e McKay, dopo i due precedenti lavori insieme, Vice e Ricky Bobby – La storia di un uomo che sapeva contare fino a uno.

Leggi anche: La donna alla finestra | Netflix avrà i diritti del thriller con Amy Adams?

L’annuncio è arrivato dopo che Netflix ha siglato gli ultimi accordi per i diritti internazionali del prossimo lavoro firmato da McKay, l’atteso thriller intitolato La donna alla finestra, che originariamente doveva invece essere distribuito da 20th Century Studios.

Kings of America | La trama della miniserie con Amy Adams protagonista

Kings of America tratterà la storia di tre potenti donne, le cui vite sono inestricabilmente legate a una delle più grandi compagnie del mondo. Un’erede della Walmart, una dirigente anticonformista, una commessa di lunga data di Walmart e predicatrice che osano combattere contro la gigantesca rete della più grande azione legale nella storia degli Stati Uniti.

Leggi anche: Batman V Superman, Henry Cavill ed Amy Adams in un video sul set di Chicago

La miniserie è scritta e creata da Jess Kimball Leslie. McKay vestirà anche i panni di produttore esecutivo, al fianco di Stacy O’Neil – alla quale è legato dalla compagnia Bond Group Entertainment – oltre che regista del primo episodio. Showrunner la nominata agli Emmy Diana Son, anche lei coinvolta nel lavoro di executive producer, insieme a Brunsun Green e a Betsy Koch di Hyperobject Industries.

Continua a leggere

Games

Call of Duty: Warzone | il trailer ufficiale del famoso videogioco

Pubblicato

:

call of duty warzone meteoweek compressed

Cari fan del mondo dei videogiochi, buone nuove per voi quest’oggi. Per chi stava aspettando delle novità da Call of Duty: Warzone, deve sapere che è stato rilasciato il trailer della quinta stagione, che potrete vedere a metà articolo. Scopriamo la sinossi ufficiale e cosa vi dovrete aspettare da questo quinto capitolo.

Cosa è stato detto fin ora di Call of Duty: Warzone ?

Qualche tempo fa, parlando della stagione 5 era stato reso noto che sarebbe entrata in azione una squadra abbozzata di ladri chiamata Shadow Company. Questa la descrizione che accompagnava l’annuncio: PMC d’élite, Shadow Company opera al di fuori dei confini dell’Armistizio originale. Forgiato dal fuoco degli scontri tra la Coalizione e l’Allegiance, Shadow Company ha una struttura e un’agenda tutte proprie.

Apparentemente Operatori di Fedeltà che sono diventati impazienti con i progressi della Coalizione sotto il comando del Capitano Price, Shadow Company è un gruppo frammentario formato senza compromessi, pronto a portare la guerra direttamente a Mr. Z e a Verdansk e ad affrontare direttamente le minacce terroristiche. Tutti esperti nel loro campo con esperienza militare formale, questo trio è pronto a cambiare l’attuale esperienza di Verdansk.

Leggi anche: Call of Duty: Infinite Warfare, il videogioco più venduto negli USA

Leggi anche: Call of Duty: Infinite Warfare, il trailer con Kit Harington

La sinossi ufficiale di Call of Duty: Warzone 

La sinossi ufficiale della quinta stagione di Call of Duty: Warzone recita quando segue: Gli eventi sono trapelati e hanno portato alla formazione di un nuovo gruppo allineato di nome solo con la fazione Allegiance – Shadow Company. PMC d’élite, Shadow Company opera al di fuori dei confini dell’Armistizio originale. Forgiato dal fuoco degli scontri tra la Coalizione e l’Allegiance, Shadow Company ha una struttura e un’agenda tutte proprie.

Tutti esperti nel loro campo con esperienza militare formale, questo trio di operatori è pronto a cambiare l’attuale esperienza di Verdansk. Altamente qualificata con una vasta gamma di competenze, la Shadow Company è composta da Rozlin “Roze” Helms (precedentemente Jackals), Velikan e Marcus “Lerch” Ortega, il leader dell’azienda.

Continua a leggere

Cinema

Netflix vuole lavorare con Quentin Tarantino e Christopher Nolan

Pubblicato

:

quentin tarantino newscinema

Tendo Nagenda è uno dei dirigenti della piattaforma streaming più in voga degli ultimi tempi, ovvero Netflix, e ha le idee molto chiare sui nomi dei registi con i quali gli farebbe molto piacere poter lavorare. E chissà che l’occasione non sia proprio dietro l’angolo…

Il Vice Presidente di Netflix sogna di lavorare con Tarantino, Nolan e Peele

Ma andiamo a scoprire chi sono i cineasti prescelti da Nagenda, Vice Presidente dei Netflix Originals Film: si tratta di Christopher Nolan, Jordan Peele e Quentin Tarantino. A diffondere la curiosa notizia è stato l’Hollywood Reporter, che ha messo sotto la luce dei riflettori lo strenuo impegno di Netflix nel continuare a offrire ai suoi utenti proposte sempre nuove e accattivanti.

Sebbene il pianeta stia affrontando una delle più grandi e difficili crisi a causa della pandemia ancora in corso, la piattaforma non si è mai fermata e anzi è diventata un punto fermo se non anche un’ancora di salvezza per molte persone durante il lockdown.

Leggi anche: E’ stata la mano di Dio | Paolo Sorrentino scrive e dirige un nuovo film Netflix

Chiaramente medesima sorte non è stata possibile per le sale cinematografiche, costrette a chiudere i battenti e a faticare come non mai pur di tornare attive. In questi giorni stanno appunto riaprendo alcune grandi catene come il The Space Cinema, ma la strada è ancora lunga e molti dei film di prossima uscita sono ben lungi dall’essere pronti a vedere la luce. Motivo per cui sono stati riportati in auge alcuni importanti titoli del passato – vedi Inception e Shining.

Netflix ha in cantiere molti progetti tra il 2020 e il 2021

Stando alle parole di Nagenda, Netflix ha molte strade da percorrere nel 2020 e in parte nel 2021. Vogliamo tornare al lavoro e far ripartire le nostre produzioni come tutti e vogliamo metterci alle spalle questo anno. Ma siamo comunque in buonissima forma.”

Tra le più importanti e apprezzate proposte targate Netflix troviamo The Old Guard, il suggestivo action tratto da una graphic novel con Charlize Theron e il nostrano Luca Marinelli, One day and night di Joe Robert Cole con il bravissimo Ashton Sanders di Moonlight e si attende l’arrivo (il 14 agosto) del nuovo progetto di Jamie Foxx dal titolo Project Power.

Leggi anche: Cobra Kai | Le prime due stagioni della serie su Netflix ad Agosto

Amerei lavorare con Jordan Peele a un originale Netflix” – prosegue Nagenda – “Amiamo Christopher Nolan, amiamo Quentin Tarantino. Dobbiamo concentrarci sui nostri continui sforzi atti al coinvolgimento di talenti in maniera tale che possano lavorare con noi il prima possibile per dei film disponibili solo su Netflix. Ci saranno sempre film che la gente vorrà vedere al cinema, ma non solo lì […] Non si tratterà di rispondere alla domanda ‘Questa sera me ne vado al cinema o mi guardo qualcosa coccolato dal comfort di casa mia?’ ma di dare una risposta a ‘Cosa voglio guardare e dove posso trovarlo?’. Se la risposta sarà su Netflix e non al cinema, la gente sarà più abituata, e felice, al pensiero di guardarselo a casa”.

Tarantino e Nolan non sono amanti dello streaming

Eppure Tarantino non sembra sia un grande amante di Netflix: “Non ho Netflix quindi non posso dirvi bene neanche come la cosa funzioni […] Va a finire che magari guardate qualcosa per dieci minuti, o venti minuti, e poi magari nel frattempo fate altre cose”. Secondo il cineasta si è perso proprio quel momento di condivisione ed emozionante attesa che si provava quando si andava in un videonoleggio.

christopher nolan newscinema
Christopher Nolan sul set di un film

Nolan è ancora più diretto e fermo nelle sue affermazioni, e nella decisione di non lavorare mai con la piattaforma streaming: “Netflix ha una bizzarra avversione verso il supporto delle uscite cinematografiche. Hanno questa politica insensata […] un modello chiaramente insostenibile per un’adeguata presentazione e proposta cinematografica”.

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Popolari

X