Connettiti a NewsCinema!

News

Film in sala dall’ 1 dicembre: programmazione cinema

Pubblicato

:

Con l’avvento del mese delle feste natalizie verranno proiettati diversi film in sala che meritano davvero di essere visti. Dai cinepanettoni ai film in possibile corsa per l’ Oscar, ce n’è davvero per tutti i gusti. Eccovi i titoli più attesi:

Sully

Diretto da Clin Eastwood con protagonista il pluripremiato agli Oscar Tom Hanks, questa è la pellicola più attesa tra quelle in uscita nello stesso periodo; il film è stato girato interamente in IMAX ( sistema di proiezione all’avanguardia che è stato portato alla ribalta dal regista Chirstopher Nolan) e racconta la vicenda realmente accaduta dell’ammaraggio riuscito del volo US Airways 1549 grazie all’abilità del pilota Chesley “Sully” Sullenberger. Lo stesso Sully, che venne salutato come un eroe non appena mise piede fuori dal veicolo subito dopo aver compiuto il cosiddetto “Miracolo del fiume Hudson”, verrà messo sotto inchiesta per verificare se la manovra compiuta era l’unica che poteva salvare la vita di quasi duecento persone,oppure fu una scelta arbitraria considerabile troppo azzardata (facendo venire dei seri dubbi al pilota stesso).

Tom Hanks in Sully

Tom Hanks in Sully

Amore e Inganni

Film di Whit Stillman che trae spunto da uno dei numerosi racconti della scrittrice britannica Jane Austen. Amore e Inganni è una commedia sentimentale con protagonisti Kate Beckinsale,Cloe Sevigny,Xavier Samuel e Morfydd Clark. La protagonista,ovvero la vedova Lady Susan Vernon,appassionata di pettegolezzi che riguardano l’alta società, decide di rimettersi in gioco alla ricerca di un nuovo marito per sé e per la figlia Frederica. Trasferitasi per le vacanze nella sfarzosa tenuta Churchill di proprietà del marito defunto,con l’aiuto dell’amica Alicia cercherà di attirare le attenzioni di un giovane e affascinante ragazzo di famiglia benestante e di un meno affascinante uomo vissuto che cerca di colmare questo vuoto legato all’aspetto fisico con la propria ricchezza.

La Mia Vita da Zucchina

Un film di Claude Barras che utilizza il mezzo dell’animazione per descrivere la difficile vita dei bambini con gravi problemi familiari; Zucchino è infatti un bambino che rimane orfano dopo la morte della madre alcolizzata e viene trasferito in un istituto per bambini abbandonati. A differenza di ciò che si possa pensare, Zucchino troverà lì dei nuovi amici con i quali condivide un passato molto difficile e un presente sempre più incerto. Sarà interessante il modo in cui verranno trattati temi seri e importanti all’interno di una pellicola animata.

Free State of Jones

Dopo il successo di Hunger Games, Gary Ross si ripresenta con un dramma biografico ambientato durante la guerra di secessione americana. Newton Knight è l’infermiere dell’esercito sudista fino a quando non decide di disertare sia a causa delle troppe ingiustizie chiaramente evidenti tra le fila militari,sia per riportare a casa il corpo senza vita del nipote che dopo essere stato ferito gravemente non ha potuto ricevere le cure necessarie. Ma quando torna a casa e scopre le atrocità e gli abomini subiti dal suo popolo,decide di formare un esercito con tutti gli uomini e le donne che non possono più sopportare questa situazione,nel tentativo di rendere la Contea Jones del Mississipi uno Stato indipendente e distaccato dalla Confederazione.

Un Natale al Sud

Immancabile cinepanettone con Massimo Boldi sotto la direzione di Federico Marsicano. Peppino è un carabiniere che decide di trascorrere le vacanze di Natale insieme all’amico fioraio Ambrogio. Proprio in vacanza i due scoprono che i rispettivi figli si stanno “frequentando” con delle coetanee, ma rimangono sbigottiti quando vengono a conoscenza del fatto che in realtà la frequentazione era solo virtuale,non essendosi i ragazzi mai incontrati. Nel tentativo di convincere i ragazzi a partecipare all’evento organizzato dall’App Cupido 2.0 per fare incontrare le coppie virtuali,prenderanno parte all’evento anche i genitori che faranno incontri particolari che metteranno in crisi anche le coppie più anziane considerate le più salde.

zucchina

La Stoffa dei Sogni

Un film del regista cagliaritano Gianfranco Cabiddu che prende liberamente spunto dalla commedia di Eduardo De Filippo L’Arte della Commedia” e dalla sua traduzione dell’opera shakespiriana “La Tempesta”. A causa di una violenta tempesta un gruppo di naufraghi sbarca sull’isola dell’Asinara; il problema è rappresentato dal fatto che nel gruppo vi sono quattro camorristi, due guardie carcerarie che li accompagnano e una compagnia teatrale. Tre dei camorristi decidono di mischiarsi tra i membri della compagnia teatrale per sfuggire dalla stretta del direttore del carcere,ma quest’ultimo, essendo un tipo molto diffidente, decide di far fare agli attori naufraghi una rappresentazione teatrale con la certezza di scoprire l’identità dei camorristi infiltrati.

I Cormorani

Con la regia di Fabio Bobbio, I Cormorani è una pellicola che racconta di due ragazzi nella difficile impresa rappresentata dal passaggio dall’infanzia all’adolescenza. Infatti sono ormai stanchi della solita routine quotidiana e ciò che prima li divertiva adesso li annoia. Ciò è la diretta conseguenza di un cambiamento fisico e psicologico che invita i due a spingersi oltre i propri limiti alle prese con nuove esperienze che la vita offre loro rendendosi conto di come tutto ciò che li circonda è destinato a mutare a causa dell’ineluttabilità del tempo.

Rock Dog

Il regista Ash Brannon propone questa simpatica pellicola d’animazione con protagonista un mastino tibetano. Bodi è infatti un giovane mastino tibetano che sembra destinato a prendere il posto del padre come guardiano di uno scatenato gregge di pecore. Un giorno cade dal cielo una radio e Bodi scopre la bellezza della musica decidendo di diventare una famosa rockstar nel tentativo di cambiare il suo destino che sembrava ormai segnato. La sua lontananza da casa indurrà Linnux e il suo branco di lupi a fare una scorpacciata di pecore apparentemente non sorvegliate,così Bodi dovrà riuscire nella doppia impresa di salvare il gregge e realizzare il suo sogno.

Scopri qui la programmazione completa dei cinema italiani con giorno e orario di proiezione sempre aggiornato.

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Jake Gyllenhaal e i ricordi sulla lavorazione di Donnie Darko

Pubblicato

:

donnie darko evi newscinema

Jake Gyllenhaal è stato uno degli ultimi ospiti del podcast Team Deakins, condotto da Roger Deakins – di cui è molto amico – e dalla moglie James Ellis, e proprio in tale occasione ha svelato qualche ricordo circa la lavorazione di Donnie Darko.

Jake Gyllenhaal si svela al Team Deakins

L’attore si è infatti soffermato nel raccontare alcuni aneddoti riguardanti i progetti a cui ha preso parte, tra cui anche una misteriosa collaborazione niente meno che con Denis Villeneuve (regista di opere quali Blade Runner 2049, Arrival e l’attesissimo Dune).

Leggi anche: Jake Gyllenhaal | l’attore è pronto ad interpretare Dan Mallory in una serie tv

Sostenuto anche dal rapporto che ha con Deakins, Gyllenhaal si è sentito libero di ripercorrere alcune della tappe fondamentali della sua carriera, che lo hanno condotto a diventare una delle star di Hollywood. Per esempio Cielo d’ottobre viene indicato come uno dei suoi momenti cardine, dal momento che si è trattato di un film lontano dai classici stereotipi e ancora oggi analizzato e considerato per la qualità della fattura e i temi trattati.

All’epoca Jake prediligeva la parte della scrittura alla recitazione in sè e per sè, volendo seguire le orme materne – ricordiamo che la sorella di Jake è Maggie Gyllenhaal, altra presenza nota nel mondo del cinema, mentre il padre Stephen è un regista affermato e la madre Naomi Foner una sceneggiatrice di successo.

Donnie Darko | La svolta e l’ingresso nel firmamento hollywoodiano

Lo stare sul set sembra gli mettesse addosso una pressione difficile da gestire, in parte risolta solo di recente con un cambio di agente, poco prima dell’inizio delle riprese di Prisoners. All’epoca di Donnie Darko infatti venne lanciato nell’Olimpo di Hollywood senza essere realmente preparato. La pellicola, inizialmente bistrattata, divenne presto un cult.

donnie darko newscinema
Jake Gyllenhaal in Donnie Darko

“In quel tempo ero decisamente smarrito. E come succede spesso tante grandi cose bussano alla tua porta in un modo che sembra tanto destino. C’era un altro attore che doveva interpretare la parte di Donnie fino a due mesi prima dell’avvio delle riprese. Io sono entrato nel cast solo due mesi prima dell’inizio. Mi ricordo di avere letto la sceneggiatura mentre soffrivo per i miei problemi, per la mia ansia e la mia tristezza. Avevo fatto due anni di college e non sentivo che quello era il posto per me.”

Leggi anche: 10 cose che (forse) non sapete su Jake Gyllenhaal

“Ero tornato a Los Angeles, dove ero cresciuto, i miei si erano trsferiti dopo la mia partenza. Avevano preso una casa più piccola a Hollywood. Anche mia sorella era tornata a casa e non c’era abbastanza posto […] Ricordo di avere letto la sceneggiatura e di aver pensato “io mi sento proprio così!”. Non mi sentivo schizofrenico, ma completamente perso nella mia vita cercando di capire come essere un adulto”.

Donnie Darko si è così rivelato una fortuna per Gyllenhaal, che ha trovato un modo di esprimersi e delle persone che lo hanno saputo indirizzare, ascoltare, supportare. Tra il senso di libertà e quello di intimità provati sul set è riuscito a dare sfogo ai suoi demoni personali e a rintracciare la sua strada da seguire.

Continua a leggere

Cinema

Eddie Redmayne dà importanti news su Animali fantastici 3

Pubblicato

:

eddie redmayne evi newscinema

Eddie Redmayne ha confermato che le riprese del terzo capitolo di Animali fantastici sono riprese e dà qualche informazione sulle nuove procedure da seguire sul set post Covid.

Animali fantastici 3 | Si torna sul set ma con i protocolli di sicurezza

I fan della saga e di Newt Scamander possono finalmente trarre un respiro di sollievo, dopo la lunga attesa e la preoccupazione dovuta all’emergenza sanitaria che ha bloccato qualsiasi tipo di produzione nel mondo.

Leggi anche: Gli Animali Fantastici: Dove Trovarli, Eddie Redmayne: “Ho fatto 800 domande alla Rowling”

Come tantissimi altri progetti infatti, anche Animali fantastici 3 è stato costretto a prendersi una pausa la scorsa primavera. Sebbene si credesse che in estate i lavori sarebbero ricominciati, una data certa non è mai stata ufficializzata. Ecco allora che l’intervento di Redmayne, a garantire che ogni cosa sta tornando al posto giusto, arriva come una manna dal cielo.

Durante una recente intervista per il suo prossimo lavoro, The trial of the Chicago 7, l’attore britannico ha detto a Sean Connell di CinemaBlend che il cast e la troupe di Animali fantastici 3 sono tornati a lavoro.

Eddie Redmayne parla di Animali fantastici 3

eddie redmayne newscinema
Eddie Redmayne nei panni di Newt Scamander

“Interessante perchè abbiamo cominciato a girare ora. Ci siamo da due settimane e, di nuovo, è un processo del tutto nuovo– spiega Redmayne – “Frequenti test, mascherine. E mi domando se, realmente, le mascherine avranno un effetto sulla creatività, in qualche modo. Forse è un po’ ingenuo, ma sto solo pensando, come esseri umani, abbiamo bisogno di interazioni per fare scintille uno con l’altro. Ciò che è sicuro è che è un differente processo, ma fa sentire come se ognuno stesse lavorando al massimo”.

Leggi anche: Animali Fantastici: 10 gadget e dove trovarli in offerta su Amazon

Non sono stati rilasciati ulteriori dettagli sui protocolli di sicurezza, sebbene sia evidente che sul set tutti indossino la mascherina. La cosa sarebbe quasi una novità, considerando il modo in cui Hollywood sta affrontando la pandemia. Pensiamo per esempio alla chiusura forzata dei lavori di The Batman, dopo aver scoperto la positività al virus di Robert Pattinson.

Animali fantastici 3 dovrebbe arrivare in sala il 12 novembre 2021.

Continua a leggere

Cinema

Matrix 4 | Keanu Reeves rivela nuovi importanti dettagli

Pubblicato

:

matrix 4 evi newscinema

Ormai non si contano più le notizie giunte in questi mesi dalla produzione di uno dei sequel più attesi di tutti i tempi. Stiamo ovviamente parlando di Matrix 4, la pellicola diretta da Lana Wachowski, che vede il ritorno di Keanu Reeves nei panni di Neo.

Keanu Reeves parla di Matrix 4

Ed è proprio dalla voce dell’attore nato a Beirut che scopriamo nuovi dettagli circa il progetto. Durante un paio di interviste infatti, sia lui che il collega Neil Patrick Harris (il celebre Barney di How I met your mother), hanno svelato dei retroscena che faranno sicuramente la felicità di milioni di fan sparsi in tutto il mondo.

Leggi anche: Matrix 4, tutto quello che sappiamo della nuova avventura di Neo

Si parte con la smentita di un prequel, data dallo stesso Reeves durante la sua partecipazione al The One Show della BBC: Matrix 4 sarà quindi un vero e proprio sequel, agganciandosi alle vicende narrate in Revolutions.

matrix 4 newscinema
Carrie-Ann Moss e Keanu Reeves in una scena di Matrix

La pellicola è attualmente in fase di riprese; la location prescelta è Berlino. Del cast faranno parte anche Carrie-Ann Moss, Jada Pinkett-Smith, Lambert Wilson, mentre non dovrebbe tornar Laurence Fishburne, interprete del mitico Morpheus.

Anche Neil Patrick Harris in un ruolo marginale

La Wachowski siede in cabina di regia e collabora alla sceneggiatura con David Mitchell e Aleksander Hemon. Entrambi gli autori hanno già lavorato in precedenza con Lilly e Lana per l’acclamata serie Netflix Sense8.

Leggi anche: Matrix 4 | Primissimi video e foto dal set del film

Dal canto suo Harris, durante un’altra intervista (al Jess Cagle Show), ha fatto sapere che il prossimo Matrix rappresenterà un cambiamento a livello visivo. Non si conosce ancora il ruolo che ricoprirà l’attore divenuto celebre sul piccolo schermo, ma non dovrebbe essere uno principale. Inoltre si parla di un’“energia inclusiva”, il che farebbe pensare a qualcosa di davvero innovativo e importante dal punto di vista della narrazione e della simbologia che essa esibisce.

Matrix 4 sbarcherà nelle sale statunitensi il primo di aprile dell’anno 2021.

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Popolari

X