Connettiti a NewsCinema!
fosse/verdon fosse/verdon

Serie tv

Fosse/Verdon, la recensione della serie tv con Michelle Williams e Sam Rockwell

Pubblicato

:

Bob Fosse (l’attore Premio Oscar Sam Rockwell), coreografo e regista di musical di successo come Cabaret e All That Jazz, e Gwen Verdon (interpretata da Michelle Williams) considerata forse la più grande ballerina di Broadway, s’incontrano nella New York vibrante e creativa degli anni ’50 per dare vita a quello che sarà poi uno dei più grandi sodalizi artistici della storia del musical e non solo. Il loro primo incontro, avvenuto nel 1955 durante la realizzazione del musical Damn Yankees, getterà infatti le basi per una travolgente quanto travagliata storia di amore e lavoro dalla quale, nell’arco di oltre un decennio, nasceranno una figlia (Nicole), e numerosi spettacoli di successo.

fosse/verdon michelle williams

Michelle Williams in Fosse/Verdon

Ma qual era la vera natura del rapporto tra Bob Fosse e Gwen Verdon, e quali sono state le luci e le ombre di un rapporto controverso eppure così prolifico ed eccezionale? Basata sul libro Fosse di Sam Wasson, la miniserie televisiva in otto puntate e in onda su FoxLife (canale 114 di Sky) a partire da giovedì 18 aprile ore 21.00, indaga proprio il dietro le quinte della Broadway tra anni ’60 e ’80 attraverso la relazione sentimentale e professionale tra due grandi artisti. In un tripudio di paillettes, luci di proscenio, colori e coreografie, Fosse/Verdon racconta infatti la coppia prima del mito, indagando nei meandri delle personalità eccentriche e geniali di Bob e Gwen. Lui, uomo romantico e passionale da un lato ma profondamente pieno di ombre e insicurezze, egoriferito e fedifrago dall’altro, e lei, generosa e sempre molto capace di intercettare le sfumature della scena, di operare sia sul palco sia dietro come una vera e propria mente artistica, sono due facce della stessa medaglia, due entità che insieme trovano la loro unione perfetta ma che vivono di contro – e come tutti – anche delle profonde crisi esistenziali.

Leggi anche: Le 5 migliori mosse di danza catturate sullo schermo

fosse/verdon recensione

Una scena di Fosse/Verdon

All’interno di una relazione passionale ma ricca di momenti difficili, tradimenti, delusioni professionali ed emotive, Fosse/Verdon recupera l’emozionalità del dietro le quinte, cercando e trovando nell’ottimo binomio attoriale Rockwell/Williams un valido punto d’appoggio per operare lo scavo umano e psicologico negli alti e bassi della vita, dell’arte e dei sentimenti. I turbamenti interiori si alternano così all’altalena di successi e insuccessi che tanto sul palco quanto nella vita reale segnano il tragitto di questo duetto umano e connubio artistico. I punti nevralgici di una coppia che ha in qualche modo incarnato le dinamiche controverse dello showbiz, e che diventa (suo malgrado) essa stessa spettacolo, e cabaret. E se nel primo episodio della serie i due protagonisti vengono presentati già nell’affresco di alcuni momenti chiave che hanno condizionato e caratterizzato la loro storia insieme, nel secondo episodio già si vive il primo momento di profonda crisi del rapporto ancora solo in germe. Luci e ombre di una vita che spesso ammalia e spesso illude proprio come un cabaret.

Leggi anche: Un video con le migliori scene di ballo dei film di David Lynch

In me la passione per il cinema non è stata fulminea, ma è cresciuta nel tempo, diventando però da un certo punto in poi una compagna di viaggio a dir poco irrinunciabile. Harry ti presento Sally e Quattro matrimoni e un funerale sono da sempre i miei due capisaldi in fatto di cinema (lato commedia), anche se poi – crescendo e “maturando” – mi sono avvicinata sempre di più e con più convinzione al cinema d’autore cosiddetto di “nicchia”, tanto che oggi scalpito letteralmente nell’attesa di vedere ai Festival (toglietemi tutto ma non il mio Cannes) un nuovo film francese, russo, rumeno, iraniano, turco… Lo so, non sono proprio gusti adatti ad ogni palato, ma con il tempo (diciamo pure vecchiaia) si impara anche ad amare il fatto di poter essere una voce fuori dal coro...

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Selena Gomez | nel cast della serie comedy Only Murders in the Building

Pubblicato

:

selena gomez2 newscinema compressed

Secondo The Wrap, circa sette mesi dopo che la serie è stata originariamente annunciata, l’imminente commedia parodistica Only Murders in the Building di Steve Martin per Hulu, ha ufficialmente iniziato le lavorazioni, con un’aggiunta dell’ultimo minuto nel cast: l’attrice Selena Gomez. Scopriamo qualche curiosità in più su questo film che farà divertire il pubblico di tutte le età.

La sinossi di Only Murders in the Building

Creata dello sceneggiatore di Grace and Frankie John Hoffman insieme a Selena Gomez ci saranno due volti e nomi noti del mondo della commedia, Steve Martin e Martin Short. La serie comedy è incentrata su tre sconosciuti ossessionati dal vero crimine, che si trovano improvvisamente coivolti in un mistero reale. A loro spetterà dunque, risolvere il caso, così come hanno sempre sognato di fare. Questo è l’esatto esempio, di quando la fantasia supera la realtà.

Leggi anche: Un giorno di pioggia a New York, è questo il Woody Allen che amiamo!

selenagomez newscinema compressed

Leggi anche: Robert Downey Jr. | l’attore produrrà una serie tv poliziesca su Apple Tv+

Gli ultimi lavori e i prossimi progetti per Selena Gomez

È passato quasi un decennio da quando la musicista e attrice 28enne è stata protagonista di un progetto per il piccolo schermo. Precedentemente a questo, è stata la star principale de I maghi di Waverly Place di Disney Channel, per poi riprendere il ruolo in vari crossover nell’altra serie di successo della rete. Nel frattempo, è stata al centro di alcune trasmissioni televisive quali, Saturday Night Live e Inside Amy Schumer nei panni di se stessa. Dopo la conclusione della serie Disney, ha iniziato ad interessarsi maggiormente al mondo del cinema, recitando in Spring Breakers , il franchise di Hotel Transylvania , The Dead Don’t Die e più recentemente il flop Dolittle di Robert Downey Jr.

Altri progetti televisivi della Gomez includono l’adattamento della serie Netflix di 13 Reasons Why, che ha recentemente debuttato con la sua quarta e ultima stagione. Poi con la serie di cucina della HBO Selena + Chef , che dovrebbe essere presentata in anteprima giovedì prossimo sulla piattaforma di streaming. È anche la produttrice esecutiva della prossima commedia romantica The Broken Hearts Gallery della Sony, in attesa che le venga comunicata la nuova data di uscita dopo essere stata ritirata dal calendario a causa della pandemia globale.

Continua a leggere

News

Your Honor | il trailer della miniserie thriller con Bryan Cranston

Pubblicato

:

yourhonor newscinema compressed

A distanza di quasi un anno, dopo aver completato il suo cast, Showtime ha rilasciato il primo teaser trailer della miniserie thriller legale intitolata Your Honor con Bryan Cranston ( Breaking Bad ). Il celebre attore vestirà i panni di un giudice che dovrà proteggere in tutti i modi possibili, suo figlio dopo essere stato coinvolto in un tragico evento. Il teaser trailer lo potrete vedere a metà pagina!

La sinossi di Your Honor

Un thriller legale attraversa tutti gli strati della società di New Orleans, Cranston a tal proposito reciterà nei panni di un giudice rispettato il cui figlio è coinvolto in un colpo di scena che porta a un gioco di menzogne, inganno e scelte impossibili. Your Honor è prodotto dai candidati all’Emmy Robert e Michelle King ( The Good Fight , The Good Wife , Evil ). Il vincitore del BAFTA Peter Moffat – la cui giustizia criminale è stata la base per The Night Of – è showrunner e produttore esecutivo, oltre ad aver firmato diversi episodi, tra i quali il primo..

Leggi anche: Your Honor, la nuova serie Showtime con Bryan Cranston

Leggi anche: Bryan Cranston al Giffoni 2017: “È importante amare l’arte”

Il cast di Your Honor

Il cast della serie è guidato da Cranston e comprende anche Michael Stuhlbarg ( Call Me By Your Name, Shirley ), Sofia Black-D’Elia ( The Mick, The Night Of ), Carmen Ejogo ( True Detective, Animali fantastici: I crimini di Grindelwald ), Isiah Whitlock Jr. ( Atlanta ) e Hope Davis ( Love Life, Wayward Pines ).

Your Honor , prodotto da CBS Television Studios in associazione con King Size Productions, è stato adattato dalla serie israeliana Kvodo, creata da Ron Ninio e Shlomo Mashiach, prodotta da Ram Landes e trasmessa sulla rete Yes TV del paese. Liz Glotzer ( Evil , The Good Fight , Castle Rock , The Shawshank Redemption ), Alon Aranya e Rob Golenberg ( Hostages , Betrayal ) di Scripted World e James Degus di Moonshot Entertainment saranno anche i produttori esecutivi.
La serie sarà presentata in anteprima entro la fine dell’anno.

Continua a leggere

News

The Boys 2 | L’inedita clip con Hughie contro Billy Butcher

Pubblicato

:

the boys 2 meteoweek compressed 1

È ufficiale! Amazon sta letteralmente viziando i fan della serie The Boys 2 in questi giorni. A pochi giorni dal rilascio del trailer che anticipa l’attesa seconda stagione, ecco pubblicata su Twitter un’inedita clip con Hughie (Jack Quaid) e Billy Butcher (Karl Urban) uno contro l’altro. Se siete curiosi e non volete perdervela, potete vederla a metà pagina!

Cosa sappiamo di The Boys 2?

Nella seconda stagione, i ragazzi sono in fuga dalla legge e braccati dai Supes, cercano disperatamente di riorganizzarsi e combattere contro Vought. Nascosti, Hughie (Jack Quaid), Mother’s Milk (Laz Alonso), Frenchie (Tomer Capon) e Kimiko (Karen Fukuhara) cercano di adattarsi a una nuova normalità, con Butcher (Karl Urban) che risulta introvabile. Nel frattempo, Starlight (Erin Moriarty) deve spostarsi in The Seven mentre Homelander (Antony Starr) punta a prendere il controllo completo. Il suo potere è minacciato dall’aggiunta di Stormfront (Aya Cash), una nuova Super esperta di social media, che ha un’agenda tutta sua. Inoltre, la minaccia Supervillain è al centro della storia con Vought che cerca di capitalizzare la paranoia della nazione.

Leggi anche: The Boys 2 | Il nuovo trailer svela alcune curiosità suoi nuovi episodi

Leggi anche: The Boys, la nuova serie Amazon Prime Video disponibile dal 26 luglio

Perchè The Boys 2 piace al pubblico?

The Boys è una visione irriverente di ciò che accade quando i supereroi, che sono famosi come celebrità, influenti come i politici e venerati come dei, abusano dei loro superpoteri invece di usarli per sempre. È l’impotente contro il super potente mentre The Boys si imbarca in un’eroica ricerca per svelare la verità sul supergruppo noto come “The Seven”. Lo spettacolo conserva la maggior parte dell’anima dei fumetti che spingono al limite la violenza e la sessualità mentre esplora il lato oscuro della celebrità e della fama dei supereroi.

La serie è stata creata da Evan Goldberg e Seth Rogen, che sono responsabili di un’altra sovversiva serie ispirata ai fumetti, Preacher di AMC , e del creatore Eric Kripke di Supernatural.
La stagione 1 è disponibile per lo streaming su Amazon Prime Video, con la stagione 2 in anteprima il 4 settembre.

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Popolari

X