Connettiti a NewsCinema!

News

Il docu-film “Italy: love it or, leave it“, venerdì 3 febbraio al Valle Occupato

Pubblicato

:

Schermata-01-2455956-alle-13.23.46

 

 

Vale la pena o no, condurre una vita in un paese che offre – o almeno sembra offrire – solamente bocconi amari da buttare giù? Amari per lo spirito, per la morale, per il rispetto verso sé stessi e verso il prossimo, per il senso di civiltà, per la cultura: per tutti quegli aspetti che, insomma, sembrerebbero caratterizzare e rendere unica la nostra esistenza ed esperienza umana socializzata. Ha senso vivere in un posto del genere? Non varrebbe forse la pena di prendersi la briga e la pazienza di emigrare, per cercare di vivere in un luogo più rispettoso e civile rispetto al Belpaese?

Dopo aver ricevuto la notifica di sfratto del loro appartamento, l’altoatesino Gustav e il romano Luca sono davanti ad un bivio: se il primo è deciso a lasciare la Capitale per la più civile Berlino, il secondo vorrebbe rimanere in Italia, convinto com’è che sia ancora un paese da amare e in cui poter vivere. Prima di prendere una decisione tanto importante, la coppia si dà sei mesi di tempo per conoscere meglio e mettere sul piatto della bilancia contraddizioni e punti di forza di una Nazione che percorreranno in lungo e in largo a bordo di una vecchia Cinquecento.

Documentaristi già noti per l’interessante “Improvvisamente”, l’inverno scorso (2007), film sui DICO che è stato un piccolo grande caso all’interno del non sempre esaltante panorama del cinema d’informazione italiano, Gustav Hofer e Luca Ragazzi passano in rassegna i simboli usurati di un Paese allo sfascio, legato sì ad un passato glorioso, ma contraddetto in tutto da un presente quanto mai incerto che non fa sperare in nessun futuro. Iniziando a raccontare dai lavoratori della Fiat in cassa integrazione a quelli della Bialetti, questo svelto docu-trip conduce con ironia e solo apparente leggerezza un’indagine che va oltre la tirata politica per mettere in luce situazioni apparentemente insanabili intorno alle quali cominciano a generarsi reazioni, opposizioni, forze contrarie derivanti da una profonda e diffusa indignazione.

A bordo della vettura che è stata il simbolo del miracolo economico, Gustav e Luca raggiungono la Rosarno degli immigrati-schiavi impegnati nella raccolta degli agrumi, la Napoli della spazzatura, gli ecomostri di Giarre in provincia di Catania fino alla Predappio dei nostalgici di Mussolini; tra i momenti più densi e toccanti l’incontro con l’imprenditore Ignazio Cutrò, che dopo aver denunciato la mafia si trova emarginato da cittadini e istituzioni.

Non è un film contro Berlusconi, come potrebbero portare a credere alcune sequenze ad effetto a lui dedicate, quanto il tentativo di ritrarre una Terra saccheggiata nell’intimo da un più vasto atteggiamento negativamente truffaldino che ha le sue radici in decenni di malcostume prima privato-sociale e poi pubblico-politico. Per lo scrittore Andrea Camilleri alle attuali contingenze c’è il dovere per ogni italiano di restare sul posto, qualsiasi tipo di abbandono consisterebbe, infatti, in nient’altro che in una diserzione. Non immune da qualche faziosità, “Italy: love it or, leave it“ ha il buon merito di fornire una tiepida speranza.

Venerdì 3 febbraio alle 21:00 in proiezione al Teatro Valle Occupato

 

Il trailer del docu-film:

 

 

 

Netflix

The Crown | scelto l’attore che interpreterà Filippo nella nuova stagione

Pubblicato

:

the crown newscinema

Il leggendario attore Jonathan Pryce si unirà al cast della serie Netflix per la quinta e la sesta stagione di The Crown. È il secondo nome del cast che viene annunciato dopo quello di Imelda Staunton, ingaggiata per il ruolo della prossima regina Elisabetta II.

The Crown | scelto il volto di Filippo

La quarta stagione della serie Netflix dovrebbe arrivare durante il corso del prossimo autunno e seguirà da vicino il fidanzamento del principe Carlo con Lady Diana Spencer. La quinta stagione, invece, debutterà nel 2021, per poi essere seguita dalla sesta e ultima stagione dello show, ordinata a sorpresa qualche mese fa per «”endere giustizia alla complessità e ricchezza della storia”. Pryce, che grazie alla sua interpretazione nel film I due Papi di Netflix ha ottenuto una nomination agli Oscar, non ha ancora commentato la notizia. Così anche Peter Morgan, creatore della popolare serie televisiva, non ha voluto spiegare perché la scelta sia caduta proprio su Pryce, già conosciuto dagli spettatori televisivo per essere stato l’Alto Passero della serie tv Il Trono di Spade

jonathan pryce newscinema

La carriera di Jonathan Pryce

L’attore britannico è per sempre legato a ruoli come quello di Sam Lowry nel film Brazil di Terry Gilliam, di Juan Domingo Perón nel film musical Evita, di Elliot Carver nel film Il domani non muore mai edi Weatherby Swann nella saga cinematografica di Pirati dei Caraibi. Nel 2019, per la lodata performance di Papa Francesco nel film I due papi di Fernando Meirelles ha ricevuto la candidatura al Golden Globe, al Premio BAFTA e al Premio Oscar al miglior attore, la prima della sua lunghissima carriera.

Il resto del cast

Dopo Pryce e Staunton, l’altra attrice confermata per le ultime due stagioni della serie è Lesley Manville, che interpreterà la principessa Margaret. Pryce succederà a Tobias Menzies e Matt Smith, che hanno interpretato il Duca di Edimburgo nelle prime quattro stagioni del franchise prodotto da Left Bank Pictures.

Continua a leggere

Cinema

Mrs. March | Elisabeth Moss protagonista del thriller della Blumhouse

Pubblicato

:

elisabethmoss newscinema compressed

Dopo il successo di critica e al boxoffice del film L’uomo Invisibile, l’attrice vincitrice di un Golden Globe ed Emmy Elisabeth Moss ha ufficialmente avviato la sua prossima collaborazione con la casa di produzione Blumhouse con il nuovissimo film thriller psicologico intitolato Mrs. March . Il progetto sarà basato sull’omonimo romanzo dell’autrice Virginia Feito, previsto per agosto 2021 in tutte le librerie del mondo.

Le dichiarazioni di Jason Blum su Elisabeth Moss

Dopo questa conferma, non potevano mancare le parole del fondatore della casa di produzione, Jason Blum: “Non solo Elisabeth è una delle migliori attrici della sua generazione, ma è una fan sfacciata che ama questo genere di storie ed è un’incredibile collaboratrice. Lindsey ed Elisabeth hanno un gusto impeccabile, quando ci hanno portato la signora March abbiamo colto al volo l’opportunità di lavorare con loro “.

Mrs. March seguirà la storia di una raffinata casalinga dell’Upper East Side che vede sgretolarsi tutte le certezze della sua vita, quando inizia a sospettare che l’odioso protagonista dell’ultimo romanzo bestseller del marito sia basato su di lei. L’adattamento cinematografico sarà scritto da Feito con la Moss in veste di protagonista.

Leggi anche: L’uomo invisibile | La recensione del film di Leigh Whannell

elisabeth2 moss newscinema compressed

Leggi anche: L’Uomo Invisibile | Impressioni a caldo | reggetevi forte

Le parole di Elisabeth Moss sul romanzo Mrs. March

“Ho letto il romanzo di Virginia e ne sono rimasta così affascinata che ho capito che dovevo farlo e dovevo interpretare la signora March.” ha detto la Moss. “Come personaggio, è affascinante, complessa e profondamente umana e non vedo l’ora di affondare i denti dentro di lei. Mrs. March è esattamente il tipo di progetto femminile coinvolgente e stimolante per cui la Love And Squalor Pictures è stata creata. Come azienda, siamo entusiasti di annunciare il nostro debutto come partner della Blumhouse. Avendo lavorato con Jason negli Stati Uniti e con la compagnia ne L’Uomo Invisibile, sono costantemente colpita dalla loro creatività e intelligenza. Jason Blum è una forza potente nel mondo della narrazione e sono personalmente onorato di far parte della famiglia Blumhouse”.

Il film sarà prodotto da Moss insieme a Lindsey McManus attraverso il loro banner Love and Squalor Pictures. Insieme a loro come produttori esecutivi ci sono Carla Hacken, Bea Sequeira e Jason Blum.

Continua a leggere

Cinema

UCI Cinemas: il 19 Agosto riaprono le sale

Pubblicato

:

uci spinettamarengo ristoro

UCI Cinemas è lieta di annunciare 15 nuove riaperture: il 19 agosto UCI Roma Est (RM), UCI Verona, UCI Fiumara (GE), UCI Marcianise (CE), UCI Certosa (MI), UCI MilanoFiori (MI), UCI Arezzo, UCI Ferrara, UCI Cagliari, UCI Torino Lingotto, UCI Curno (BG), UCI Bari, UCI Piacenza, UCI Catania, UCI Parco Leonardo (RM) apriranno le loro sale al pubblico con la ripresa delle proiezioni. Prosegue così il processo di graduale riapertura del Circuito UCI Cinemas annunciato lo scorso 15 giugno con la riapertura delle multisala di UCI Bicocca (MI), UCI Orio (BG), UCI Porta di Roma (Roma) e UCI Luxe Campi Bisenzio (FI) e proseguito poi con le riaperture di UCI Lissone (MB), UCI Reggio Emilia, UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Romagna Savignano sul Rubicone (FC), UCI Luxe Marcon (VE), UCI Palermo, UCI Perugia, UCI Molfetta (BA), UCI Fiume Veneto (PN) e UCI Firenze.

In tutte le multisala UCI riaperte, sono stati introdotti i nuovi protocolli di sicurezza a salvaguardia della salute e del benessere di tutto il pubblico e dello staff, come le nuove misure di distanziamento sociale che includono limitazioni nel numero di posti disponibili per ogni spettacolo e la garanzia di avere delle poltrone vuote tra gli spettatori. Sono state inoltre adottate misure speciali affinché il percorso all’interno del cinema possa avvenire senza alcun tipo di contatto diretto e infine sono state potenziate le procedure di pulizia, con interventi più regolari. Per ulteriori informazioni sui protocolli di sicurezza visitare il sito: www.ucicinemas.it/siamocinemapiusicuri.

Al ritorno in sala, gli spettatori di UCI Cinemas potranno assistere ad alcune prime visioni molto attese, come Onward – Oltre La MagiaGretel e Hansel e Volevo Nascondermi, in attesa dell’arrivo di Tenet il 26 agosto, le cui prevendite dei biglietti UCI aprono proprio oggi.

Sarà inoltre possibile assistere a grandi film delle passate stagioni e rassegne dedicate per tutti gli amanti del cinema a un prezzo speciale, con biglietti a partire da 4,90 euro.

UCI Cinemas coglie questa occasione per dare il bentornato ai clienti affezionati e ringraziarli per la loro pazienza e comprensione durante questo periodo difficile, confermando che nel corso delle prossime settimane è prevista la riapertura delle altre multisala del Circuito.

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Popolari

X