Connettiti a NewsCinema!

News

Il Ventaglio Segreto, la recensione

Pubblicato

:

2011061046007543

Oggi, 8 Luglio 2011 arriva nelle sale italiane il film “Il ventaglio segreto”, ispirato al romanzo bestseller “Fiore di neve e il ventaglio segreto” di Lisa See, una storia commovente e intensa che coglie la vera essenza dell’amicizia tra due donne, in un viaggio nel tempo dalla Cina del XIX secolo alla Shangai dei giorni nostri. Il “laotong” è quel sentimento profondo e indissolubile che, secondo la tradizione cinese, lega due donne come sorelle e amiche per sempre.L’una indispensabile per l’altra, anche quando le loro vite prendono strade diverse, si sposano e le classi sociali a cui appartengono non sono dello stesso livello. Il laotong unisce Fiore di Neve e Giglio Bianco quando all’età di sette anni, entrambe vengono sottoposte alla fasciatura dei piedi, poiché a quel tempo era considerato nobile e appropriato, avere dei piedi innaturalmente piccoli.

Da quel giorno, esse sono profondamente legate e crescono insieme, ma la vita adulta le divide: una, appartenente alla classe benestante, sposa un uomo ricco, ha alcuni figli e vive in una grande casa, aspettando ogni anno l’incontro con la sua amica, che invece si ritrova in una baracca di campagna con un marito macellaio e condizioni di vita davvero precarie. Stare lontane le rende tristi e infelici, e i pochi momenti che riescono a passare insieme sono come una boccata di ossigeno che gli permette di andare avanti. Il loro rapporto rimane vivo soprattutto grazie ad una scrittura segreta da loro utilizzata, il nu-shun, con la quale esse si scambiano messaggi scrivendo su un ventaglio bianco che qualcuno per loro recapita all’altra e viceversa.
Dalla Cina del XIX secolo il film mostra una storia parallela, dove le protagoniste invece sono Nina e Sophia, ovvero Fiore di Neve e Giglio Bianco dei giorni nostri, discendenti delle due donne del passato, legate anch’esse dal laotong, ma da qualche mese divise a causa di alcune incomprensioni. Solo grazie all’incidente di cui Sophia rimane vittima, Nina torna a ricordare l’antica storia di Fiore di neve e Giglio Bianco, trovando molte somiglianze con il rapporto tra lei e Sophia e comprende la reale natura del sentimento che le lega e, che è un peccato rovinare quel legame per motivi futili.

Forse il miglior film visto negli ultimi mesi, “Il ventaglio segreto” diretto da Wayne Wang, è molto emozionante e coinvolgente, con una storia interessante e curata nei minimi particolari. Le due attrici, Vivian Wu e Gianna Jung che interpretano sia le donne del passato che le donne del presente, creano un’ottima alchimia tra di loro e con il pubblico, che si sente parte di questo legame indissolubile, fatto comunque di alti e bassi, come tutte le relazioni del mondo. Il confronto tra due epoche così diverse della Cina è suggestivo e ben costruito, fino alla scena finale che mostra le due donne del XIX secolo sullo sfondo di una Shangai metropoli del XXI secolo, con cui il regista sottolinea la differenza di storia del paese, ma comunque testimonia che gli anni passano, ma i legami e i sentimenti che legano le persone sono sempre gli stessi e bellissimi da vivere fino alla fine della vita.

 

[nggallery id=15]

Il cinema e la scrittura sono le compagne di viaggio di cui non posso fare a meno. Quando sono in sala, si spengono le luci e il proiettore inizia a girare, sono nella mia dimensione :)! Discepola dell' indimenticabile Nora Ephron, tra i miei registi preferiti posso menzionare Steven Spielberg, Tim Burton, Ferzan Ozpetek, Quentin Tarantino, Hitchcock e Robert Zemeckis. Oltre il cinema, l'altra mia droga? Le serie tv, lo ammetto!

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Zac Efron | l’attore sarà protagonista di un nuovo film Disney

Pubblicato

:

zac efron newscinema.it

Sarà Zac Efron il protagonista del remake del film Tre scapoli e un bebè, commedia di culto del 1987, a sua volta remake del film francese Tre uomini e una culla scritto e diretto da Coline Serreau nel 1985.

Zac Efron di nuovo protagonista per Disney

Il film approderà direttamente in streaming sulla piattaforma Disney+ e sarà prodotto da Gordon Gray, che di recente ha lavorato all’ottimo Tornare a vincere, con Ben Affleck. Alla sceneggiatura del nuovo film troviamo Will Reichel, mentre è ancora in corso la ricerca del regista.

Tre scapoli e un bebè

Tre scapoli e un bebè, commedia Disney del 1987 con Tom Selleck, Steve Guttenberg e Ted Danson, fu la versione a stelle e strisce del lungometraggio francese Trois hommes et un couffin del 1985, diretto da Coline Serreau. Un successo d’Oltralpe capace di fare il bis anche in America grazie alla regia di Leonard Nimoy: fu infatti il primo live-action Disney a superare la soglia dei 100 milioni di dollari in patria. Il boom al box office convinse la produzione a investire sul sequel Tre scapoli e una bimba.

La serie Netflix di Efron

Il progetto per Zac Efron, diventato famoso con la serie di High School Musical, segna un grande ritorno nel mondo Disney. Al momento l’attore è protagonista di Con i piedi per terra, una serie itinerante Netflix in cui la star e l’esperto Darin Olien girano il mondo in cerca di stili di vita sostenibili e salutari. Di recente lo abbiamo visto al cinema in The Greatest Showman, Ted Bundy – Fascino criminale e Beach Bum – Una vita in fumo.

Continua a leggere

Cinema

Jared Leto in trattative per un nuovo sci-fi targato Disney

Pubblicato

:

jared leto newscinema

Dopo mesi di rumours circa un possibile terzo film legato al celebre franchise sci-fi, che avrebbe visto la presenza di uno dei protagonisti di Suicide Squad, in particolare Jared Leto, ecco infine la conferma.

Jared Leto e Garth Davis in trattative con la Disney

Dedline ha infatti messo per iscritto che la Disney sta preparando un nuovo film dell’universo di Tron, in collaborazione con Garth Davis (regista di Lion) e con Jared Leto, in trattative rispettamente per la cabina di regia e per il ruolo principale.

Leggi anche: I mille volti di Jared Leto al cinema

I dettagli sulla possibile trama sono ancora tutti un mistero e le fonti riportano che, mentre lo Studio sta attivamente tentando di risollevare il progetto e la curiosità circa esso, si sta ancora attendendo il via libera per cominciare a lavorarci.

Tron | La storia del franchise

Di certo si sta ancora riflettendo sulla strada da percorrere e sul ruolo da dare a Jared Leto, dopo i precedenti due film. Nel 1982 Jeff Bridges interpretava Kevin Flynn, un programmatore di computer che si ritrova trasportato all’interno del mondo software di un mainframe di un computer. Qui il protagonista dovrà interagire con i suoi stessi programmi nello sforzo di fuggire, con l’aiuto del programma titolare di sicurezza, che aveva le fattezze di Bruce Boxleitner.

tron newscinema
Una scena di Tron: Legacy

Quasi trent’anni dopo la pellicola che è ormai considerata un cult, la Disney ha riportato in vita il mondo virtuale con il sequel Tron: Legacy, diretto da Joseph Kosinski e con Garrett Hedlund nel ruolo del figlio di quel Flynn sopra citato. Il giovane finisce anche lui dentro al mondo virtuale mentre è alla ricerca del padre perduto anni prima, Ad accompagnarlo nella sua avventura l’algoritmo Quorra, interpretato da Olivia Wilde.

Leggi anche: Morbius, il primo trailer ufficiale del nuovo film Marvel con Jared Leto

La pellicola è stata un successo al botteghino nel 2010, guadagnando più di 400 milioni di dollari a fronte di un budget di 170 milioni. Eppure fioccarono critiche negative, che, unite al flop di Tomorrowland con George Clooney, costrinsero la Disney a mettere in pausa il terzo capitolo del franchise di cui ora si torna a parlare.

Continua a leggere

Cinema

Liam Neeson racconta un simpatico aneddoto sui suoi nipoti

Pubblicato

:

liam neeson evi newscinema

Nel 2008 Liam Neeson è stato il protagonista, memorabile, di Io vi troverò (in originale Taken), diretto da Pierre Morel, con un budget di 25 milioni di dollari. Il film incassò la bellezza di quasi 230 milioni di dollari al box office in tutto il mondo.

liam neeson evi newscinema 1
Liam Neeson in una scena di Io vi troverò

Ecco cosa Liam Neeson pensa di Taken…

Ora Neeson torna a parlare di uno dei progetti che lo hanno maggiormente definito ai microfoni di EW. Di recente impegnato nella promozione del suo nuovo lavoro, Made in Italy, girato completamente in Italia, al fianco del figlio, per la regia di James D’Arcy, l’attore ha tirato fuori un aneddoto riguardante Io vi troverò.

Leggi anche: The Tax Collector | il film con Shia LaBeouf conquista il boxoffice

Ma non prima di aver chiarito le basse aspettative riguardo al progetto all’epoca: “L’ho già detto in passato, e senza offesa per Robert Kamen, il nostro splendido sceneggiatore e mio amico, ma pensai: ‘Ah, questo uscirà direttamente in home video’. Era un piccolo thriller europeo, magari sarebbe andato bene in Francia per un paio di settimane e poi sarebbe uscito in home video. Alla fine in Francia andò benissimo e poi uscì in home video in Corea del Sud e andò molto bene”.

…e delle persone che scaricano illegalmente i film

Dopo essersi soffermato su simili riflessioni, Liam Neeson ha speso qualche parola su un simpatico aneddoto che lo riguarda da vicino. “Poi mi chiamarono i miei nipoti in Irlanda dicendo: ‘Ehi, zio Liam, abbiamo visto il tuo nuovo film’ E io: ‘quale?’ e loro: ”Io vi troverò‘. Io chiedi: ‘Che intendete? come avete fatto?’ Loro mi dissero: ‘Be, abbiamo scaricato la versione coreana’.”

Leggi anche: I pro e i contro dell’uso del telefono sulla scena, al cinema e in tv

E io: ‘Ma non si fa! Che dite?’. Pensai: ‘I miei nipoti infrangono la legge‘ e la cosa mi infastidì molto. Ma poi la Fox lo acquistò e realizzò un ottimo trailer promuovendolo durante vari eventi sportivi, alla fine lo resero un grandissimo successo”.

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Popolari

X