Connettiti a NewsCinema!

Serie tv

Jennifer Morrison e Amber Tamblyn nel finale di Dottor House

Pubblicato

:

1280_Jennifer-Morrison-As-Dr.-Cameron-House-M.-D.

Tutto è pronto ormai per il grande finale atteso per il prossimo 21 Maggio e che segnerà la conclusione di una delle serie più accattivanti e di successo degli ultimi anni. Everybody Dies, questo il titolo dell’episodio finale e che richiama quello del pilot, Everybody lies, sarà tutto incentrato sulla storia di un paziente drogato (la guest star James Legros) di cui House e il suo team dovranno occuparsi, permettendo così allo storico personaggio interpretato da Hugh Laurie, di fare i conti con i demoni del proprio passato e di esaminare la sua vita.

Il titolo della puntata è una cosa vera, e anche un riferimento al nome del pilot – spiega il creatore David Shore – e mano a mano che ci avvicineremo al series finale di House, diventerà chiaro cosa stiamo facendo, il fatto che House faccia una valutazione della sua vita e del suo futuro‘. Ad accompagnare House nella conclusione di questo lungo percorso intrapreso con il suo pubblico, ci saranno tutta una serie di storici personaggi apparsi nel corso degli ultimi otto anni; i primi grandi ritorni ad essere stati confermati sono stati quelli di Robert Chase (Jesse Spencer) ,del tanto martoriato Foreman (Omar Epps) e di Tredici (Olivia Wilde), mentre è notizia di questi giorni che assieme a loro si uniranno all’ottava stagione anche la tanto odiata e saccente Martha Masters (Amber Tamblyn) e Cameron (Jennifer Morrison) uno dei personaggi femminili più importanti della serie, attualmente star del fantasy Once Upon A Time.

 

News

Fargo 4 | il teaser trailer della serie con un cast a dir poco selvaggio

Pubblicato

:

fargo 4 newscinema compressed 1

I film dei fratelli Coen sono sempre stati flessibili nel tono e nel genere, quindi non sorprende che la serie televisiva Fargo di FX abbia seguito lo stesso esempio.
La strana continuazione di Noah Hawley  si è spostata nel corso degli anni, dilettandosi in drammi oscuri, commedie eccentriche, grandi tragedie e azioni violente. L’ultima stagione ci riporta indietro nel tempo, precisamente agli anni ’50 e nel bel mezzo di una guerra tra una famiglia criminale italiana e una famiglia criminale nera. Se volete saperne di più, non perdetevi il teaser trailer che promette già molto bene…

La stagione 4 di Fargo doveva originariamente essere presentata in anteprima nell’aprile di quest’anno, rendendolo un valido candidato per gli Emmy. Tuttavia, la pandemia COVID-19 ha interrotto la produzione con solo otto dei 10 episodi previsti finiti. Al momento non è stata fissata una nuova data di uscita (il trailer promette un enigmatico “in arrivo”), ma FX spera di avere la stagione finita e pronta per essere trasmessa prima della fine del 2020.

La sinossi ufficiale di Fargo 4

Per farvi comprendere di più, cosa vi aspetterà nel corso dei 10 episodi della quarta stagione di Fargo, vi mostriamo la sinossi ufficiale che ha accompagnato l’uscita del teaser trailer che potrete trovare a metà pagina.

Ambientata nel 1950 a Kansas City,  due sindacati criminali in lotta per un pezzo del sogno americano hanno trovato una pace inquieta. Loy Cannon, il capo della famiglia criminale afroamericana che commercia i figli con il capo della mafia italiana come controparte di una tregua. Mentre Chris Rock e Jason Schwartzman sono alla guida delle famiglie criminali in competizione, il cast di supporto vede nuovamente la presenza di: Timothy Olyphant, Jack Huston, Ben Whishaw, Jessie Buckley, Salvatore Esposito, Andrew Bird, Jeremie Harris, Gaetano Bruno , Anji White, Francesco Acquaroli, E’myri Crutchfield, Amber Midthunder, Uzo Aduba e James Vincent Meredith.

Leggi anche: Venezia 75, The Ballad of Buster Scruggs: i Coen divertono con il loro primo film antologico

Leggi anche: Un video esplora lo stile di ripresa dei Fratelli Coen in tutta la loro carriera

Le dichiarazioni dello showrunner di Fargo 4

Forse il tono sciocco di questo trailer non dovrebbe sorprendere, dato che lo stesso Hawley ha detto di aver cercato l’ispirazione in Raising Arizona,uno dei film più fumettistici dei Coen. Tuttavia, sembra anche che la commedia introdurrà una pillola amara agli spettatori. Lo showrunner ha spiegato:

“Quest’anno stiamo  esaminando il tipo di origini del crimine capitale americano, che è lo sfruttamento del lavoro gratuito ed economico. È basato sul fatto che, al fine di creare ricchezza, le persone sono state sfruttate con il loro lavoro. Ci è voluto molto tempo per loro prima di potersi far strada nell’America tradizionale. Mentre altre ci stanno ancora provando. Quindi penso che questa storia sia molto legata a questo, ma ovviamente attraverso i personaggi. Penso che ci sia un processo in base al quale chiunque sia in alto sta guadagnando sulle spalle di chi sta sotto di loro. La cosa interessante è questa battaglia tra il gruppo di Chris e il gruppo di Jason”.

Consigli di Cine-Shopping

Continua a leggere

News

The Last of Us | la serie tv approfondirà la trama del videogioco

Pubblicato

:

the last of us newscinema

Craig Mazin, showrunner dell’attesissima serie Hbo tratta dal videogioco The Last of Us, ha rivelato di essere al lavoro con il vice-presidente di Naughty Dog (lo studio di produzione del gioco), Neil Druckmann, per “espandere e migliorare” la trama originale.

The Last of Us | la serie espanderà la trama

Mazin, a cui si deve un recente successo mondiale come quello della serie Chernobyl, ha infatti spiegato in una recente intervista che il suo scopo non è quello stravolgere la licenza, ma di migliorare ed espandere la storia che già milioni di appassionati conoscono grazie al gioco (“uno dei migliori giochi che abbia mai giocato”, spiega lo showrunner). Per questo motivo Mazin è al lavoro col vice-presidente di Naughty Dog, Neil Druckmann, guidato dall’idea di rimanere il più fedele possibile alle atmosfere e alla storia che i videogiocatori hanno amato.

Leggi anche -> Quando il gaming guarda al cinema (e viceversa)

Le dichiarazioni di Craig Mazin

“Penso che i fan siano preoccupati del fatto che, quando una IP viene ceduta in licenza a qualcun altro, queste persone non la capiscano veramente o vogliano stravolgerla. Io sto lavorando con l’uomo che l’ha creata [Neil Druckmann, ndr] e proprio per questo motivo i cambiamenti che faremo saranno pensati per riempire i vuoti ed espandere la storia originale. Non per cancellarla, ma piuttosto per migliorarla”, ha dichiarato Craig Mazin.

Una serie avvolta nel mistero

Sono pochissime, attualmente, le informazioni che si hanno sulla serie. Non è stata annunciata una data di inizio delle riprese, né tantomeno una data di messa in onda. Sappiamo però che il team scelto da HBO per lavorare allo show è composto da professionisti di primo livello. Adesso che il secondo capitolo del gioco è finalmente uscito, inoltre, Druckmann e i suoi potranno dedicare maggior tempo a questo progetto, fornendo un supporto essenziale affinché la serie tv riesca a cogliere tutti i punti di forza di quello che è stato celebrato come uno dei migliori prodotti videoludici degli ultimi anni.

Continua a leggere

Netflix

The Witcher | Una serie prequel in arrivo su Netflix

Pubblicato

:

the witcher trailer

Netflix ha annunciato l’intenzione di produrre una serie prequel di The Witcher (qui la nostra recensione della serie completa) chiamata The Witcher: Blood Origin. La serie suddivisa in sei episodi racconta la storia del primissimo Witcher che visse molto prima della caduta della civiltà elfica. La serie vedrà Declan de Barra come produttore esecutivo e showrunner.

Come fan del fantasy da tutta la vita, non vedo l’ora di raccontare la storia di The Witcher: Blood Origin” ha dichiarato de Barra in una nota. “Da quando ho letto per la prima volta i libri di The Witcher mi è venuta in mente una domanda: com’era veramente il mondo elfico prima dell’arrivo degli umani? Sono sempre stato affascinato dall’ascesa e dalla caduta delle civiltà, dal modo in cui scienza, scoperta e cultura prosperano proprio prima di quell’autunno. Come vaste aree di conoscenza si perdono per sempre in così poco tempo, spesso aggravate dalla colonizzazione e da una riscrittura della storia. Lasciando indietro solo frammenti della vera storia di una civiltà“.

Leggi anche: The Witcher, anche la serie Netflix si ferma per il coronavirus

Sono così entusiasta di collaborare con Declan e il team Netflix in The Witcher: Blood Origin” ha dichiarato Schmidt Hissrich. “È una sfida entusiasmante esplorare ed espandere l’universo di The Witcher creato da Andrzej Sapkowski, e non vediamo l’ora di presentare ai fan nuovi personaggi e una storia originale che arricchirà ancora di più il nostro magico mondo mitico.

Ulteriori produttori esecutivi includono Jason Brown e Sean Daniel di Hivemind e Tomek Baginski e Jarek Sawko di Platige Films. L’autore polacco Andrzej Sapkowski sarà consulente creativo della serie. “È eccitante che il mondo di Witcher – come previsto all’inizio – si sta espandendo“, ha affermato Sapkowski in una nota. “Spero che porterà più fan nel mondo dei miei libri”. Netflix non ha ancora annunciato una data di uscita ufficiale per la serie prequel di The Witcher. I fan saranno in grado di guardare The Witcher 2 da qualche parte nel 2021, però.

 

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

filmhorror 300x250

Recensioni

Pubblicità

Facebook

Film in uscita

Agosto, 2020

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Settembre

Nessun Film

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X