Connettiti a NewsCinema!

Netflix

Stranger Things: le domande senza risposta della prima stagione

Pubblicato

:

Se dovessimo indicare “la serie tv evento dell’anno” sicuramente il primo nome che ci verrebbe in mente sarebbe quello di “Stranger Things”, la serie targata Netflix (ispirata alle pellicole anni ’80 di Joe Dante e John Carpenter) che in poco tempo ha fatto il giro del mondo conquistando milioni di fan. Il mistero è certamente una delle parole chiave di tutta la serie, e proprio in virtù di questo la prima stagione ha lasciato aperte molte domande, a cui sarà data una risposta presumibilmente nella seconda stagione appena confermata. Abbiamo quindi voluto riassumente alcuni degli interrogativi lasciati senza risposta, avventurandoci in qualche suggestiva ipotesi.

Che esperimenti sta effettivamente conducendo il Dr. Brenner? È ancora vivo?

Non è ancora chiaro se il gruppo di ricercatori del laboratorio di Hawkins sia effettivamente un’ organizzazione militare intenta a scoprire i segreti sovietici. Non sarebbe una cosa tanto strana nel 1980. Nonostante ciò, è possibile anche che il loro piano fosse quello di aprire un portale per un’altra dimensione (magari per catturare il Demogorgon e utilizzarlo come arma di guerra ?). Lo stesso Matt Duffer ha rivelato in una intervista rilasciata all’Huffington Post che il loro intento è sempre stato quello di mantenere la trama relativa a Brenner il più “possibile misteriosa”. Non è ancora certo, inoltre, il destino dello stesso dottore. La telecamera ha staccato proprio nel momento in cui il personaggio veniva attaccato dal Demogorgon. Matthew Modine, l’attore che interpreta Brenner nella serie, ha rivelato che sarà nuovamente presente nella seconda stagione, ma non è ancora chiaro se durante qualche flashback o nuovamente in carne e ossa.

Scena dalla serie tv Stranger Things

Scena dalla serie tv Stranger Things

Chi è Eleven ? Esistono altri bambini con superpoteri?

Eleven (Millie Bobby Brown) prende il suo nome dal tatuaggio “011” presente sul suo braccio, e sembrerebbe logico dedurre che si tratti dell’undicesimo esperimento del Dr. Brenner. La domanda a questo punto è: dove sono finiti i bambini coinvolti nei precedenti esperimenti ? Non abbiamo certezza che siano effettivamente tenuti prigionieri nel laboratorio. Inoltre, Brenner è davvero il papà della ragazzina, o è semplicemente colui che le ha conferito i poteri ? In questo ultimo caso, un vero padre potrebbe essere lì fuori alla ricerca della figlia scomparsa ?

Eleven è ancora viva ? Cosa le è successo?

Il climax della serie arriva nel momento in cui la bambina decide di sacrificarsi per uccidere il mostro. La si vede scomparire, ma è effettivamente andata via per sempre ? Poco più tardi infatti vediamo Hopper lasciare una scatola per Eleven nel bosco: ciò significa che è ancora viva ? Ross Duffer ha deciso di raccontare questa vicenda in maniera volutamente ambigua, per rivelare poi durante la seconda stagione quale è stato davvero il suo destino. Sarà rimasta intrappolata nella dimensione “in between” ?

La figlia di Hopper è ancora viva in un’altra dimensione?

Quando Jim Hopper (David Harbour) è alla ricerca di Will in “upside down” finisce per imbattersi in un animale di pezza. Molti pensano che sia proprio lo stesso che possedeva la figlia di Hopper prima della sua morte a causa del cancro. È inoltre un animale simile anche a quello che aveva Eleven nel laboratorio di Hawkins. Cosa rappresentano questi animali, e quale può essere il collegamento fra le due bambine ? La figlia di Hopper è ancora viva e intrappolata nella dimensione “upside down” ?

Winona Ryder nella serie tv Stranger Things

Winona Ryder nella serie tv Stranger Things

Come mai Will è stato capace di sopravvivere in “upside down” e Barb no?

Will era stato intrappolato nella dimensione “upside down” ben prima che ci finisse anche Barb (Shannon Purser). Ma il primo è riuscito a sopravvivere, la seconda no. Matt Duffer ha spiegato che mentre Barb ha cercato di fuggire, fallendo, Will è riuscito a sopravvivere nascondendosi. Nonostante tutto, il mondo esterno non conosce ancora il vero destino di Barb e i fratelli Duffer hanno promesso che la questione sarà ripresa durante la prossima stagione. “Non ci scorderemo facilmente di lei”.

Will è stato cambiato dalla sua esperienza in “upside down”?

Durante il finale della serie, Will Byers (Noah Schnapp) ritorna a casa dalla propria famiglia. Tutto sembra andare bene, almeno fino a quando il personaggio non comincia a tossire a cena. Nel bagno, Will sputa quello che sembrerebbe un pezzo del mostro alieno incontrato in “upside down”. La creatura è riuscita a contaminare Will ? Il personaggio è quindi destinato a trasformarsi in una delle creature che abbiamo visto nel corso della serie ? Ross Duffer ha detto di volere approfondire le conseguenze della settimana passata da Will nell’altra dimensione, lasciandoci con un secondo interrogativo: “chi altro può avere subito danni dal passaggio dimensionale” ?

Cosa rappresenta l’uovo scoperto da Hopper?

Durante la sua ricerca di Will, Hopper si imbatte in quello che sembrerebbe un uovo molto simile a quelli visti nel celebre Alien. Ci sono altri mostri in “upside down” ? Ma soprattutto, se c’è un uovo ci sarà anche una madre ? Tutto sarà spiegato nella seconda stagione.

Perché Hopper entra in macchina con i due uomini misteriosi?

Dopo aver salvato Will, vediamo Jim Hopper andare via con due uomini in una misteriosa macchina nera. I due non praticano violenza su Hopper, che invece li segue spontaneamente. Possono essere membri della organizzazione che lavora nel laboratorio di Hawkins ? Ma soprattutto, Hopper è passato dalla parte sbagliata e ha cominciato a lavorare al servizio dei cattivi ?

Studente presso la facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Autore di diversi articoli pubblicati su mensili locali quali Bisceglie in Diretta e Il Biscegliese e siti d’informazione online locali e non. Ha collaborato con siti di informazione videoludica, come GameBack, GamesArmy e gamempire.it. Attualmente è redattore di Bisceglie24 e gestisce il blog cinematografico Strangerthancinema.it.

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

E’ stata la mano di Dio | Paolo Sorrentino scrive e dirige un nuovo film Netflix

Pubblicato

:

E' stata la mano di Dio

Il premio Oscar® Paolo Sorrentino scriverà e dirigerà E’ stata la mano di Dio per Netflix. Il film è prodotto da Lorenzo Mieli per The Apartment, del gruppo Fremantle, e da Paolo Sorrentino. Le riprese partiranno a breve a Napoli.

“Sono emozionato all’idea di tornare a girare a Napoli, vent’anni esatti dopo il mio primo film – dichiara Paolo Sorrentino – È stata la mano di Dio è, per la prima volta nella mia carriera, un film intimo e personale, un romanzo di formazione allegro e doloroso. Sono felice di condividere questa avventura col produttore Lorenzo Mieli, la sua The Apartment e Netflix. La sintonia con Teresa Moneo, David Kosse e Scott Stuber – di Netflix, sul significato di questo film, è stata immediata e folgorante. Mi hanno fatto sentire a casa, una condizione ideale, perché questo film, per me, significa esattamente questo: tornare a casa”.

Dichiara Lorenzo Mieli, CEO di The Apartment: “Lavorare con Paolo è sempre un immenso piacere. Farlo questa volta, per produrre un film, mi rende ancora più felice ed emozionato. Come succede sempre, quando affrontiamo un nuovo progetto insieme, Paolo mi sorprende per la capacità che ha di sparigliare le carte e di rinnovarsi. Una capacità di guardare ostinatamente avanti che ci ha fatto trovare in Netflix – protagonista assoluto dell’innovazione – il partner ideale per affrontare insieme questo nuovo, emozionante, viaggio”.

David Kosse, Vice Presidente, International Original Film di Netflix ha aggiunto: “Sono sempre stato un grande fan di Paolo Sorrentino, quindi non appena ci è stato presentato È STATA LA MANO DI DIO, abbiamo capito che volevamo collaborare con lui e Lorenzo su questo progetto. È un onore lavorare con uno dei più grandi cineasti d’Europa e portare la sua incredibile storia al mondo”.

Scott Stuber, Head of Films, Netflix afferma: “Paolo è un autore straordinario, uno dei protagonisti del cinema mondiale. Un film personale che lo riporta a Napoli, la sua città, ed è una storia scritta splendidamente con il suo stile inconfondibile. Per costruire una grande casa di produzione, servono grandi filmmaker da ogni parte del mondo, che raccontino storie in tutte le lingue. Con la maggior parte dei nostri abbonati fuori dagli Stati Uniti, sotto la guida di David, nell’ultimo anno abbiamo sviluppato la nostra iniziativa cinematografica internazionale e non vediamo l’ora di portare la storia di Paolo e molte altre a un pubblico globale”.

Continua a leggere

Cinema

Netflix | I film originali in arrivo a luglio 2020

Pubblicato

:

netflix luglio 2020

Commedie di ambientazione estiva come Sotto il sole di riccione, viaggi on the road al femminile nel divertente Desperados, action a sfondo fantascientifico quali The Old Guard – con Charlize Theron a guidare un cast delle grandi occasioni. E poi ancora capitoli conclusivi di trilogie di culto come Offerta alla tormenta e sequel di love-story adolescenziali ossia The Kissing Booth 2. Sulla carta la varietà regna nei cinque film originali Netflix annunciati per il mese di luglio, di cui parliamo singolarmente e in maniera più approfondita nelle righe a venire.

Sotto il sole di Riccione – 1 luglio

sotto il sole di riccione

Sotto il sole di Riccione

Alla regia vi è il collettivo di giovane videomaker che si firma sotto il nome di YouNuts! – formato da Niccolò Celaia e Antonio Usbergo – e che è noto per aver girato famosi videoclip per cantanti nostrani, mentre il soggetto è ad opera di Enrico Vanzina. Proprio per questo sono fioccati i paragoni con un cult del passato da questi firmato insieme al compianto fratello Carlo come Sapore di mare (1983), con il quale ha in comune l’ambientazione balneare. Dopo la mediocre serie televisiva Summertime, Netflix torna sulle spiagge romagnole con una storia di amori sotto l’ombrellone. Tra i personaggi principali troviamo il meridionale Ciro, aspirante cantante che diventa bagnino, il dongiovanni Gualtiero e il timido Marco, la bella Guanda e il non vedente Vincenzo, pronti a trascorrere un’estate indimenticabile sulle note delle canzoni dei Thegiornalisti.

Desperados – 3 luglio

desperados

Desperados

Nulla a che vedere con la saga di El Marriachi di Robert Rodriguez, anche se l’ambientazione messicana come suggerisce il titolo farà da sfondo a questo racconto on the road tutto al femminile. La storia ha inizio quando la protagonista Wes colpevolizza ingiustamente il suo nuovo fidanzato per non averle più risposto, ignaro che questi abbia avuto in incidente in Messico. Ancora all’oscuro di ciò, la ragazza gli invia una bellicosa mail salvo poi scoprire la verità e tentare a tutti i costi di cancellarla prima che sia troppo tardi.

Per far ciò parte insieme alle sue amiche Brooke e Kaylie con destinazione Cabo, nella disperata missione per cancellare il messaggio, dando il via ad un’avventura ricca di situazioni divertenti e paradossali. Nei panni del personaggio principale troviamo Nasim Pedrad, già vista nel live-action di Aladdin (2019).

Leggi anche: Netflix e il mondo dello streaming | Come sono cambiate le nostre abitudini cinematografiche

The Old Guard – 10 luglio

the old guard

The old guard

Charlize Theron guida con la sua carismatica bellezza il cast di The Old Guard, adattamento dell’omonimo fumetto di Greg Rucka e Leandro Fernandez, pubblicato da Image Comics. La storia si concentra su un gruppo di mercenari immortali, in grado di guarire miracolosamente da ogni ferita, che da centinaia di anni vivono nell’ombra e hanno preso parte a tutti i più importanti conflitti nella storia dell’umanità.

Quando la “squadra” scopre l’esistenza di un loro simile che si è da poco risvegliato, una donna di colore che fa parte dei marine, comprendono di dover proteggere il loro segreto e al contempo affrontare nuove insidie. La Theron condividerà il set con un eterogeneo gruppo di interpreti internazionali, tra i quali Matthias Schoenaerts, Veronica Ngo e il nostro Luca Marinelli, mentre dietro la macchina da presa troviamo la regista Gina Prince-Bythewood.

Offerta alla tormenta – 24 luglio

offerta alla tormenta

Offerta alla tormenta

Il pubblico di Netflix aveva già potuto vedere le due precedenti trasposizioni della Trilogia del Baztán, ossia Il guardiano invisibile (2017) e Inciso nelle ossa (2019). Ora la saga è pronta a concludersi con l’adattamento dell’ultimo capitolo, che promette di chiudere il cerchio nel migliore dei modi. La storia ha inizio con le indagini della detective Amaia Salazar sulla morte di una neonata, con una furiosa tempesta che sconvolge la valle.

Dietro il decesso della piccola vi sarebbe, secondo le credenze locali, il demone Inguma ma la protagonista è intenzionata a vederci chiaro e viene a sapere che altri infanticidi si sono verificati nella zona, con un modus operandi tragicamente simile all’ultima tragedia. Squadra che vince non si cambia e così ecco ritornare storici volti del cast e il regista Fernando González Molina, per un epilogo che si prospetta ad alto tasso tensivo.

The Kissing Booth 2 – 24 luglio

the kissing booth 2

The kissing booth 2

Il primo film era sbarcato su Netflix l’11 maggio di due anni fa ed ora a poco più di due anni di distanza ecco arrivare il sequel, nel quale tornano i giovani protagonisti. L’originale era una commedia romantica di stampo adolescenziale che seguiva tutte le linee guida del filone e in questo prosieguo ritroviamo come protagonista la giovane e bella Joey King nei panni di Elle Evans. La ragazza ha trascorso un’estate indimenticabile con il fidanzato Noah, ma ora i due sono costretti a separarsi: lei deve frequentare l’ultimo anno di liceo, lui ha iniziato l’università ad Harvard. La love-story a distanza sarà messa in pericolo dall’entrata in scena di un nuovo compagno di Elle, l’affascinante Marco. Sentimenti e baruffe tipici del filone, come nei romanzi alla base scritti dall’inglese Beth Reekles.

Continua a leggere

Netflix

Dark: guida completa ai personaggi della serie tv Netflix

Pubblicato

:

Dark

Dopo aver visto Dark non vi preoccupate se avete un po’ di mal di testa. E’ normale visto i numerosi personaggi e soprattutto le intricate relazioni interpersonali tra loro. L’ultima volta che ho provato questa sensazione è stato quando al liceo classico per le vacanze estive mi avevano dato da leggere Guerra e Pace.

A partire dal 27 Giugno sarà disponibile su Netflix la terza stagione di Dark, quindi nell’attesa proviamo a ripassare le parentele e i collegamenti tra le quattro famiglie interconnesse della piccola città tedesca di Winden coinvolte in una serie di viaggi nel tempo, misteri e colpi di scena.

Jonas Kahnwald / Adam / Il Forestiero

Jonas è il figlio di Hannah e Michael Kahnwald, precedentemente noto come Mikkel Nielsen, che era il fratello minore degli amici di Jonas nel 2019, figli di Ulrich Nielsen. Quest’ultimo ha viaggiato indietro nel tempo fino al 1986. Jonas ha frequentato Martha Nielsen prima del suicidio del padre Michael nel giugno 2019, ma poi si è reso conto che Martha in realtà è sua zia. La versione di Jonas del futuro nei panni di un affascinante forestiero, tenta di distruggere il wormhole. Nei momenti finali della Stagione 1, il Jonas del 2019 viaggia dal 1986 attraverso un buco nel tempo e nello spazio fino al 2052, un futuro post-apocalittico. Nel 2053 Jonas scopre la particella di Dio nella centrale elettrica, la stabilizza temporaneamente e viaggia indietro nel tempo fino al 1921, dove apprende che alla fine diventa l’uomo dietro tutto, Adam, che vuole distruggere tutto e creare un nuovo mondo.

Jonas Dark

Jonas 2019

Jonas Adam Dark

Jonas/Adam

Michael Kahnwald / Mikkel Nielsen 

Mikkel è il figlio più giovane di Ulrich e Katharina Nielsen e il fratello minore di Martha e Magnus Nielsen, che portano con sè Mikkel in un viaggio nelle grotte con Jonas Kahnwald e Bartosz Tiedemann. Quella notte, a novembre 2019, Mikkel viaggia nel tempo fino al 1986 e si ritrova come guida la versione futura di Jonas. Mentre viene curato da Ines Kahnwald (che alla fine lo adotta e lo chiama Michael) all’ospedale, Mikkel incontra Hannah. Alla fine si sposano e Hannah dà alla luce un figlio, Jonas. Michael si uccide il 21 giugno 2019 dopo che una futura versione di Jonas dice a Michael che cosa sta per succedere e gli mostra la lettera di suicidio.

Mikkel Dark

Mikkel/Michael

Hannah Kahnwald 

Hannah è la madre di Jonas e vedova di Michael Kahnwald, precedentemente noto come Mikkel Nielsen. È innamorata di Ulrich Nielsen dal 1986. Ha una relazione con lui nel 2019, ma Ulrich termina il loro rapporto dopo la scomparsa di Mikkel. Dopo aver viaggiato indietro nel tempo fino al 1954 per visitare Ulrich, che ora è rinchiuso in un ospedale psichiatrico, decide di lasciarlo lì e iniziare una nuova vita nel passato.

Hannah Dark

Hannah

Ines Kahnwald 

Ines è la madre adottiva di Michael Kahnwald, precedentemente noto come Mikkel Nielsen. Era un’infermiera presso l’ospedale di Winden nel 1986 e ha stretto un legame con Mikkel, quando lui si trovava in difficoltà. Mentre si prende cura di Mikkel, Ines lo droga ripetutamente. Una parte di lei ha sempre saputo che Mikkel stava dicendo la verità quando diceva di venire dal futuro. Una lettera scritta prima di suicidarsi il 21 giugno 2019, lo confermava. È anche la nonna di Jonas e la suocera di Hannah. Suo padre era Daniel, che lavorava nelle forze dell’ordine.

Ines Dark

Ines Kahnwald

Martha Nielsen

Martha è la figlia di mezzo e unica figlia femmina di Ulrich e Katharina Nielsen. È la sorella di Magnus e Mikkel Nielsen. Dopo che quest’ultimo è tornato indietro nel tempo e ha un figlio (Jonas), viene rivelato che Martha è la zia di Jonas, il che è imbarazzante dal momento che lei e Jonas sono usciti insieme. Scopre la verità sulla loro relazione nella Stagione 2, ma ama ancora Jonas. Frequenta Bartosz Tiedemann mentre Jonas è in cura per lo stress post-traumatico dopo il suicidio del padre (Mikkel / Michael) nel giugno 2019. Viene uccisa da Adam proprio prima dell’apocalisse 2020. Però è stato rivelato che esiste un’altra versione di Martha in un universo alternativo in cui è ancora viva.

Martha Dark

Martha Nielsen

Magnus Nielsen

Magnus è il figlio maggiore di Ulrich e Katharina Nielsen. Incontra Franziska Doppler, i cui genitori sono Charlotte e Peter Doppler. È quello che ha portato Mikkel nella grotta nel 2019 e non gestisce bene la scomparsa di Mikkel. Sembra che più tardi nella vita si unisca all’opera di Adam nel 1921.

Ulrich Nielsen

Ulrich è il figlio maggiore di Jana e Tronte Nielsen. Nel 2019 Ulrich lavora nelle forze dell’ordine insieme a Charlotte Doppler, moglie di Peter Doppler. È impegnato in una relazione con Hannah Kahnwald prima della scomparsa di Mikkel. Suo fratello Mads (Valentin Oppermann) è scomparso in modo simile nel 1986, il che lo spinge a cercare Mikkel ad ogni costo. Mentre indaga su quello che è successo a Mikkel, Ulrich capisce che Mads è il ragazzo che è stato trovato morto nel bosco nel 2019 perché i viaggi nel tempo sono strani. Ulrich viaggia indietro nel tempo fino al 1953, dove viene arrestato per la morte di altri due giovani ragazzi. Nella seconda stagione viene rivelato che è stato in un ospedale psichiatrico almeno dal 1954 al 1987.

dark Ulrich

Ulrich Nielsen

Katharina Nielsen

Katharina è la moglie di Ulrich Nielsen e la madre di Magnus, Martha e Mikkel Nielsen. Nel 2019 è preside del liceo locale. Nel 1986 Hannah presenta una falsa denuncia della polizia accusando Ulrich di aver violentato Katharina per separarli. Katharina crede che Regina Tiedemann l’abbia denunciata, e per questo scorre cattivo sangue tra loro fino al 2019. Dopo che Ulrich e Mikkel sono scomparsi entrambi, Katharina è determinata a trovarli e si vede per l’ultima volta aprire il passaggio nelle grotte di Winden al momento dell’apocalisse nel 2020.

schermata 2020 06 25 alle 08.37.49

Katharina

Jana Nielsen

Jana è la madre di Ulrich e Mads Nielsen. È sposata con Tronte Nielsen, che ha avuto una relazione con Claudia Tiedemann nel 1986. Dopo la scomparsa di Mads, Jana non è in grado di ragionare lucidamente.

Tronte Nielsen

Tronte è il padre di Ulrich e Mads Nielsen. È sposato con Jana, ma ha avuto una relazione con Claudia Tiedmann, con cui ha vissuto fin da bambino, nel 1986. Si è trasferito a Winden con sua madre Agnese nel 1953. Suo padre è sconosciuto, ma è implicito che fosse violento. Quando il corpo di Mads cade attraverso una crepa nel tempo, Peter Doppler lo assiste e chiama Tronte, che trasferisce il corpo nei boschi, dove viene trovato da Ulrich e Charlotte Doppler.

Agnes Nielsen

Agnese è la sorella di Noah. Si trasferisce a Winden nel 1953 con suo figlio, Tronte; Il padre di Tronte non si è mai visto, ma è implicito che fosse violento. Nel 1953 Agnes ha una relazione con Doris Tiedemann, che incontra quando affitta una stanza della loro casa. È un’amica di Claudia Tiedemann e si è infiltrata in Sic Mundus come agente doppio (in precedenza era membro ma aveva lasciato l’organizzazione prima degli anni ’50). Successivamente uccide Noah, un atto che ha funzionato per dimostrare la sua presunta fedeltà al suo pronipote Adam, alias Jonas.

Bartosz Tiedemann

Bartosz è l’unico figlio di Regina e Aleksander Tiedemann, che è nato Boris Niewald ed è l’attuale capo della centrale nucleare. Ha frequentato Martha Nielsen mentre Jonas Kahnwald era in cura per lo stress post-traumatico dopo il suicidio di suo padre. Viene manipolato dal misterioso uomo noto come Noah, proprio come una volta Helge Doppler.

Bartosz

Bartosz

Regina Tiedemann

Regina è la madre di Bartosz Tiedemann e moglie di Aleksander, che venne in sua difesa in uno scontro del 1986 con Katharina e ora gestisce la centrale nucleare. Regina, che gestiva l’unico hotel di Winden prima della sua chiusura, è l’unica figlia di Claudia Tiedemann. Ha il cancro al seno ed è in cura. È nemica da tutta la vita di Katharina Nielsen.

Regina Dark

Regina

Aleksander Tiedemann

Aleksander è sposato con Regina. È il padre di Bartosz Tiedemann. Nato a Boris Niewald, è arrivato a Winden nel 1986 e ha rubato l’identità di Aleksander Kohler dopo essere stato coinvolto in un doppio omicidio ancora irrisolto a Marburg. Aleksander trova lavoro nella centrale nucleare, che all’epoca è gestita dalla madre Claudia di Regina. Nel 2019 è responsabile dell’impianto. Nel 2020 il fratello del vero Aleksander, investigatore Clausen, ha arrestato Aleksander per furto di identità.

schermata 2020 06 25 alle 08.39.38

Aleksander

Claudia Tiedemann

Claudia è la figlia di Doris ed Egon Tiedmann, che è un ufficiale di polizia nel 1953 e pochi mesi dopo il pensionamento, quando Mads Nielsen scompare nel 1986. Claudia diventa la prima donna a gestire la centrale nucleare di Winden e ha anche un relazione con Tronte Nielsen, che viveva con lei da bambina. Il suo cane scompare nel 1953 e riappare nelle grotte nel 1986, mentre Claudia sta ispezionando una scorta di materiale radioattivo proveniente dalla centrale nucleare. Nel 1986 causa accidentalmente lesioni a suo padre, ma invece di aiutarlo decide di lasciarlo morire per proteggere la particella di Dio dalla scoperta. Cresce come principale antagonista di Adam e alla fine diventa un mentore per la giovane versione di Jonas, che spera possa fare la guerra con se stesso e impedire ad Adam di distruggere il mondo. Viene uccisa da Noah nel 1954.

schermata 2020 06 25 alle 08.39.54

Claudia Tiedemann

Egon Tiedemann

Egon è il padre di Claudia Tiedmann. È un ufficiale di polizia nel 1953 e indaga sulla scomparsa di Helge Doppler, arrestando infine Ulrich Nielsen che viaggiò indietro nel tempo dal 2019. Nel 1986 Egon indaga sulla scomparsa di Mads Nielsen, credendo nel 1986 che Ulrich fosse responsabile della scomparsa di suo fratello. Sempre nel 1986, Egon – che è a pochi mesi dalla pensione – arresta Ulrich per aver violentato Katharina, sebbene quella fosse una bugia inventata dalla psicopatica Hannah. Odia davvero Ulrich. Nel 1987 apprende che il viaggio nel tempo è reale e comprende chi è realmente il vecchio Ulrich e inizia a dubitare delle sue azioni precedenti. Viene accidentalmente ucciso da Claudia pochi giorni dopo.

schermata 2020 06 25 alle 08.40.03

Egon Tiedemann

Elisabeth Doppler

Elisabeth è la figlia più giovane di Charlotte e Peter Doppler. È sorda e esce con Yasin, che scompare e viene ucciso nel 2019. Un giorno, mentre torna a casa sotto la pioggia, Elisabeth incontra il misterioso sconosciuto Noah, che è sia il padre di sua madre Charlotte sia il suo futuro marito. È una delle poche sopravvissute all’apocalisse nel 2020 e diventa una sorta di leader nel futuro apocalittico del 2053.

schermata 2020 06 25 alle 08.38.38

Elisabeth Doppler

Franziska Doppler

Franziska è la figlia maggiore di Charlotte e Peter Doppler. Suo nonno è Helge Doppler, i cui genitori erano Greta e Bernd Doppler. Bernd ha lavorato per la centrale nucleare di Winden. Attualmente sta frequentando Magnus Nielsen e sembra che faccia ginnastica ritmica. Sebbene non sia confermata, è probabilmente la donna che si unisce a Magnus e Adam nel 1921.

Charlotte Doppler

È stata allevata da H.G. Tannhaus, l’orologiaio e creatore del dispositivo di viaggio nel tempo. È la madre di Franziska e Elisabeth e la moglie di Peter Doppler, che è segretamente gay. Suo suocero è Helge Doppler, che è impegnato nel disperato tentativo di annullare tutto ciò che ha fatto nel 1986. Charlotte lavora nelle forze dell’ordine con Ulrich Nielsen e ha una pessima abitudine di raccogliere uccelli morti, il che è molto poco salutare. Nella stagione 2 è stato rivelato che i veri genitori di Charlotte sono Noah ed Elisabeth, sua figlia.

schermata 2020 06 25 alle 08.39.01

Charlotte Doppler

Peter Doppler

Peter è un terapista e il figlio di Helge Doppler, che lavorava nella centrale nucleare. Anche se è sposato con Charlotte Doppler, è gay ma non l’ha accettato. È testimone del fatto che il corpo di Mads Nielsen cade in un buco nel tempo e nello spazio nel 2019, dopo di che chiama Tronte Nielsen, che sposta il corpo di Mads nei boschi dove Ulrich Nielsen e Charlotte lo trovano. È il padre di Franziska e Elisabeth Doppler.

schermata 2020 06 25 alle 08.39.20

Helge Doppler

Helge Doppler

Helge Doppler era l’unico figlio della ricca e potente Greta e Bernd Doppler, che gestiva la centrale nucleare. È scomparso brevemente nel 1953, quando ha viaggiato nel tempo fino al 1986 dopo essere stato attaccato dalla versione 2019 di Ulrich Nielsen, che pensava che se avesse ucciso Helge nel 1953, Mikkel non sarebbe mai scomparso nel 2019. Ritorna a casa nel 1954. Nel 1986 Helge viene manipolato dal misterioso sconosciuto noto come Noah, che gli ordina di rapire i bambini piccoli da usare per la sperimentazione. Nel 2019 Helge viaggia indietro nel tempo fino al 1986, nel tentativo di fermare il suo io più giovane. Muore lì dopo aver speronato un’altra versione di se stesso in auto nel 1986, ma il suo sé più giovane sopravvive.

schermata 2020 06 25 alle 08.38.30

Noah

Noah

Noah è un sacerdote che lavora con Adam per realizzare l’apocalisse e creare un nuovo mondo senza tempo. È il figlio di Erna e il fratello di Agnese. Ha fatto Charlotte Doppler con Elisabeth Doppler, che è anche figlia di Charlotte e Peter Doppler. Viene ucciso da Agnese nel 1921 dopo aver scoperto la verità su sua figlia, che è anche sua suocera.

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

filmhorror 300x250

Recensioni

Pubblicità

Facebook

Film in uscita

Luglio, 2020

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Agosto

Nessun Film

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X