Connettiti a NewsCinema!

Games

The Order: 1886, la recensione dello sparatutto per PS4

Pubblicato

:

odern2-compressed

Sparatutto in terza persona, condito da quick time event, The Order: 1886 è il primo capitolo della serie sviluppata da Ready at Dawn (Dexter, God of War: Chains of Olympus, God of War: Ghost of Sparta) in esclusiva per Playstation 4.  Data di uscita 20 Febbraio 2015.

TRAMA

Londra, 1886. Ci troviamo in piena crisi sociale capitanata da un gruppo filo-terroristico chiamato “Ribelli”, i quali non sono affatto convinti degli accordi commerciali con la Compagnia delle Indie Unite. A cercare di mettere ordine troviamo L’Ordine (gioco di parole servito su un piatto d’argento), fondato niente di meno che da Re Artù in persona, di cui fa parte il nostro cavaliere Sir Galahad, il protagonista di tutta la storia.

GAMEPLAY

The Order: 1886 è sostanzialmente uno sparatutto in terza persona, ma le definizioni vanno un po’ strette a questo titolo che racchiude al suo interno elementi e stili differenti. Abbiamo momenti esplorativi, parecchi filmati e alcune azioni con quick time event annessi.

The Orden: 1886 recensione

PRO

Sappiamo che nei videogiochi la grafica non è tutto, ma non possiamo parlare di The Order: 1886 senza aprire una parentesi consistente a riguardo. Questa creatura dei Ready at Dawn stabilisce un nuovo standard per quanto riguarda la grafica dei videogiochi nelle console next-gen perchè finora, nonostante l’ottimo Infamous: Second Son, di next-gen s’è visto ben poco. Il taglio cinematografico in 2.40:1, i filtri utilizzati, le numerose cut-scenes e l’impercettibile, se non inesistente, stacco grafico tra filmato e gioco (e non è cosa da poco) rendono The Order: 1886 una sorta di film interattivo a tutti gli effetti.

CONTRO

Una delle domande più frequenti che ci poniamo quando stiamo per acquistare un videogioco è: quanto dura? Ecco, The Order: 1886 non è un campione di durata. Possiamo tranquillamente completare il gioco in circa 7-8 ore che, trattandosi sostanzialmente di una “storia”, va bene. Anche se il coinvolgimento che regala The Order: 1886 dà l’impressione al giocatore che duri molto meno di quanto sia in realtà.

TIRANDO LE SOMME

Il lavoro svolto da Ready at Dawn darà filo da torcere a tutti i prodotti che verranno sviluppati successivamente perché setta uno standard grafico notevole e non sarebbe strano se alcune software house prendessero spunto da The Order: 1886 per le loro prossime produzioni. Inoltre non bisogna farsi prendere dallo sconforto per la “ridotta” durata del titolo. Ogni gioco deve avere la sua durata “ottimale” e The Order: 1886 ha la giusta durata per ciò che gli sceneggiatori volevano raccontare. Aspetti che rendono The Order: 1886 il primo capitolo di una probabile nuova importante saga su console Sony.

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Games

Call of Duty: Warzone | il trailer ufficiale del famoso videogioco

Pubblicato

:

call of duty warzone meteoweek compressed

Cari fan del mondo dei videogiochi, buone nuove per voi quest’oggi. Per chi stava aspettando delle novità da Call of Duty: Warzone, deve sapere che è stato rilasciato il trailer della quinta stagione, che potrete vedere a metà articolo. Scopriamo la sinossi ufficiale e cosa vi dovrete aspettare da questo quinto capitolo.

Cosa è stato detto fin ora di Call of Duty: Warzone ?

Qualche tempo fa, parlando della stagione 5 era stato reso noto che sarebbe entrata in azione una squadra abbozzata di ladri chiamata Shadow Company. Questa la descrizione che accompagnava l’annuncio: PMC d’élite, Shadow Company opera al di fuori dei confini dell’Armistizio originale. Forgiato dal fuoco degli scontri tra la Coalizione e l’Allegiance, Shadow Company ha una struttura e un’agenda tutte proprie.

Apparentemente Operatori di Fedeltà che sono diventati impazienti con i progressi della Coalizione sotto il comando del Capitano Price, Shadow Company è un gruppo frammentario formato senza compromessi, pronto a portare la guerra direttamente a Mr. Z e a Verdansk e ad affrontare direttamente le minacce terroristiche. Tutti esperti nel loro campo con esperienza militare formale, questo trio è pronto a cambiare l’attuale esperienza di Verdansk.

Leggi anche: Call of Duty: Infinite Warfare, il videogioco più venduto negli USA

Leggi anche: Call of Duty: Infinite Warfare, il trailer con Kit Harington

La sinossi ufficiale di Call of Duty: Warzone 

La sinossi ufficiale della quinta stagione di Call of Duty: Warzone recita quando segue: Gli eventi sono trapelati e hanno portato alla formazione di un nuovo gruppo allineato di nome solo con la fazione Allegiance – Shadow Company. PMC d’élite, Shadow Company opera al di fuori dei confini dell’Armistizio originale. Forgiato dal fuoco degli scontri tra la Coalizione e l’Allegiance, Shadow Company ha una struttura e un’agenda tutte proprie.

Tutti esperti nel loro campo con esperienza militare formale, questo trio di operatori è pronto a cambiare l’attuale esperienza di Verdansk. Altamente qualificata con una vasta gamma di competenze, la Shadow Company è composta da Rozlin “Roze” Helms (precedentemente Jackals), Velikan e Marcus “Lerch” Ortega, il leader dell’azienda.

Continua a leggere

Games

Stranger Things 3, il trailer del gioco ispirato alla serie tv

Pubblicato

:

stranger things 3

I creatori di Stranger Things, i Duffer Brothers, sono apparsi sul palco del quinto evento annuale The Game Awards per annunciare il trailer in anteprima mondiale di Stranger Things 3: The Game creato da Netflix e BonusXP. Il gioco, a 16 bit, seguirà gli eventi della terza stagione di Stranger Things e i giocatori potranno giocare in modalità cooperativa su Xbox, Switch e PC.

La serie tv Stranger Things 3 ritrova Winona Ryder nei panni di Joyce Byers, David Harbor nel ruolo di Jim Hopper, Finn Wolfhard nel ruolo di Mike Wheeler, Noah Schnapp nel ruolo di Will Byers, Millie Bobby Brown nel ruolo di Undici, Caleb McLaughlin nel ruolo di Lucas Sinclair, Gaten Matarazzo nel ruolo di Dustin Henderson, Cara Buono come Karen Wheeler, Natalia Dyer come Nancy Wheeler, Charlie Heaton come Jonathan Byers, Joe Keery come Steve Harrington, Dacre Montgomery come Billy, Sadie Sink come Max, Maya Thurman-Hawke come Robin, Jake Busey come Bruce, Francesca Reale come Heather, e Cary Elwes nel ruolo del sindaco Kline.

La serie è stata creata da The Duffer Brothers, che sono anche produttori esecutivi e registi insieme a Shawn Levy (che dirige anche lui), Dan Cohen e Iain Patterson. Stranger Things è una produzione Netflix. Anche se non è stata data alcuna data specifica, la terza stagione della popolare serie tv  di fantascienza nostalgica non sarà disponibile fino all’estate 2019.

Continua a leggere

Games

Videogiochi: le uscite più attese di gennaio 2017

Pubblicato

:

Dobbiamo dire che Gennaio 2017 non ci propone proprio dei titoli indimenticabili, però vediamo subito insieme quali sono i videogiochi più attesi di questo mese.

Rise & Shine 2

In uscita il 13 gennaio per PC e Xbox One. La casa produttrice spagnola, dedita in particolar modo allo sviluppo di giochi per mobile, si è impegnata nello sviluppo di questo spara-tutto in 2D dagli scenari molto suggestivi. Gli sfondi sono tutti disegnati a mano e ricordano molto un cartone animato. Nonostante l’apparente semplicità di sviluppo, il gioco consiste una divertente avventura action con sfumature drammatiche e un finale tutto da vivere; il protagonista è Rise, un ragazzo che abita nel pianeta Gamearth, costretto a prendere le armi per respingere i prepotenti invasori. L’arma utilizzata dal ragazzo si chiama Shine capace di parlare e di guidare il protagonista nella sua avventura.

Road Redemption 2

Dopo essere uscito ad ottobre per PC, arriva per PS4 e Xbox One il 15 gennaio. Il sequel “spirituale” di Road Rash finalmente atterra anche per console, gli amanti del genere si getteranno in violentissime gare motociclistiche con tutte le preziose migliorie introdotte in questo capitolo: un’intelligenza artificiale migliorata, aggiunta di moto e piloti, missioni più numerose,grafica all’avanguardia e multiplayer.

Gravity Rush 2

In programma per il 18 gennaio, questa è la prima uscita di pregio del mese, dedicato alle console Sony. L’annuncio dell’uscita del secondo capitolo è arrivato proprio quando nessuno più credeva al rilancio di questo titolo da parte di Sony, facendo felici moltissimi videogiocatori di tutto il mondo. Il primo gioco è stato pubblicato nel 2012 e al Tokio Game Show del 2015 la Sony aveva annunciato una versione Remastered per Playstation 4. Non si conoscono ancora tutti i particolari della trama ( e sarebbe un peccato svelarli proprio ora), però possiamo dire che è direttamente ricollegata al primo capitolo.

Resident Evil 7: Biohazard

Questo titolo è uno dei più attesi del 2017 disponibile dal 24 gennaio per Playstation 4, Xbox One e PC. Per Playstation 4 c’è la possibilità di giocarlo con il VR. Si tratta dell’undicesimo capitolo della serie principale di Resident Evil e sarà in prima persona. La Capcom si è limitata a dire che ci saranno dei riferimenti con la saga principale, per non perdere il continuum storico, ma non sappiamo ancora dove collocare con precisione questo capitolo (un sequel? un prequel?). Viene introdotto uno stile completamente nuovo rispetto al passato,molto apprezzato nella versione demo disponibile dal mese di giugno scorso. Il protagonista è Ethan Winter che, non appena riceve un strano messaggio, capisce che probabilmente la moglie che credeva morta potrebbe essere ancora viva, imbattendosi in una disperata ricerca di indizi e prove per trovarla, il tutto all’interno di una grande dimora fatiscente e misteriosa.

Tales Of Bersaria

In uscita il 27 gennaio per Playstation 3, Playstation 4 e PC, già da un pezzo disponibile il pre-order su Steam. Tales of rappresenta una saga amata in tutto il mondo che rappresenta il classico genere RPG di provenienza orientale. Dopo ben 16 milioni di copie vendute in tutto il mondo, gli sviluppatori affermano che questo nuovo capitolo rappresenta il punto di svolta per l’intera saga, concentrandosi sulle migliorie riguardanti il sistema di gioco e di combattimento, la trama, i personaggi…tutti gli elementi chiave,insomma, visto che Tales of Zestiria che già si proponeva questi obiettivi,non è riuscito in toto in questa impresa.

Queste erano le uscite più attese del mese di gennaio, ma il 2017 è ricco di importanti appuntamenti per il mondo videoludico.

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Popolari

X